Menu Orizzontale

venerdì 15 gennaio 2010

Trudi Canavan - La Corporazione Dei Maghi

video

Ieri, come avrete sicuramente intuito, non sono riuscita a caricare il video. Però l'avevo registrato e renderizzato. Il fatto è che non mi sono sentita bene (e non ve lo dico per fare chiacchiera o perchè adoro spifferare i fatti miei, ma perchè ho bisogno di accettare la cosa). Un malessere strano e improvviso che mi ha colta di sorpresa, che mi ha fatto posare la forchetta nel piatto e che mi ha fatto correre in cameretta a buttarmi sul letto. Rigorosamente a pancia ingiù. La prima cosa che ho pensato è che non dovevo concentrarmi sul dolore; è risaputo, infatti, che se avverti un male (in qualsiasi parte del tuo corpo) ed inizi a fissarti su di esso, quello aumenta. Perciò mi serviva una distrazione immediata. E io ne conosco solo una capace di intervenire in queste situazioni - che definirei - paranormali. La mia mamma. L'ho chiamata e le ho detto di cantarmi una canzone, come quando ero bambina e non riuscivo ad addormentarmi (le canzoni delle mamme funzionano sempre, a qualunque età). Ha intonato una ninna nanna dolce e rasserenante che mi ha indotta a chiudere lentamente gli occhietti e a sprofondare in sogni di zucchero a velo e palloncini fluttuanti a forma di caramelle. Quanto amo la mia mamma! Piano, piano il malessere si è allentato per poi svanire del tutto. Mi sono sentita leggera come una nuvola, avvolta da un piacevole tepore, e la mia sorellina mi ha portato il cuscino di Cinderella suggerendomi di stringerlo al petto. Lei dice che Cinderella fa passare tutti i mali del mondo. Quanto amo mia sorella! Pensate che anche la mia cagnolina Lilly si è acciambellata accanto alle mie gambe e ha appoggiato la sua testolina sulle mie ginocchia. Come a consolarmi. La mia tenera Lilly! E quando papà è rincasato da lavoro e mi ha trovata con le guance rosse di sonno e i capelli che sembravano tentacoli, la prima cosa che ha fatto è stata stamparmi un bacio sulla fronte. E allora ogni energia negativa in me si è polverizzata. Così, come se quel semplice bacio fosse stato un colpo di bacchetta magica. Quanto amo il mio papà!
Per questo motivo, ho riflettuto su un paio di cosette e ho preso alcune decisioni. Per evitare che il malessere alieno ritorni un'altra volta. Sono sicura che andranno bene anche a voi. Ve le comunicherò nella videorecensione di oggi; voi intanto godetevi quella di ieri.


Anita

1 commento:

Yuko86 ha detto...

Mi spiace per il tuo malessere, spero che ora vado tutto bene :) Sono contenta che anche a te sia piaciuto questo libro, io l'ho apprezzato moltissimo! Attendo le novità di oggi, baci e i miei migliori auguri:)