Menu Orizzontale

venerdì 27 agosto 2010

Avvistamenti: Carol Berg

Amici, poiché non sono proprio al top della forma, vi aggiornerò con un altro post scritto.



Dopo la carrellata di novità e prossime uscite di ieri, oggi voglio ritornare a parlare di Avvistamenti presentandovi una trilogia davvero intrigante. Si tratta, infatti, della Collegia Magica Saga della scrittrice Carol Berg.


Il primo volume si intitola The Spirit Lens e ha come protagonista un giovane studente di magia: Portier de-Savin Duplais. Un ragazzo piuttosto sveglio, che vede la stregoneria precipitare nell'ambiguità e nell'illusione a buon mercato, per lui il culmine di tutte le amare delusioni della vita. Ridotto ad occuparsi della biblioteca del Collegia Magica di Sabria, egli combatte la disperazione cercando di allargare le sue conoscenze. Ma quando il Re di Sabria gli affida il compito di indagare su un tentato omicidio che potrebbe essere legato alla magia, Portier ritrova la speranza e si convince che il suo sogno di avere un destino più nobile e glorioso potrebbe finalmente coronarsi. In qualità di nuovo agente del Re, Portier - con suo grande disappunto - viene affiancato dal bellimbusto Ilario de Sylvae, lo zimbello della corte di Sabria. La necessità di infiltrarsi in una cabala magica, porta Portier ad incontrare Dante, un meditabondo, brillante giovane mago le cui idee eretiche e il gusto per la violenza rischiano di mettere in pericolo l'intera indagine. Ma in un panorama sempre mutevole di omicidi, tradimenti, vecchi segreti e stregoneria diabolica, i tre agenti saranno costretti a testare i limiti della magia, della natura, e del divino...




E' una trama seducente, che si tinge di antichità e mistero, fascino oscuro e storia, e che preannuncia un intreccio narrativo incalzante, senza un attimo di respiro. Devo ammettere che rimango totalmente e irresistibilmente attratta da tutto ciò. La copertina, poi, conferisce quel tocco magico in più. L'abito d'epoca è meraviglioso, così come la scelta dei colori. Insomma, un lavoro impeccabile. Speriamo solo che, se un giorno dovesse finire negli scaffali delle nostre librerie, non deluda le nostre aspettative. Ma aspettate! Andiamo a conoscere la trama del secondo volume.


Il titolo di questo secondo capitolo è The Soul Mirror, uscirà in America a Gennaio 2011 e ha come protagonista Anne de Vernase. Una giovane fanciulla felice di non aver ricevuto doti magiche ma oppressa dalle ricerche del padre, seguace della stregoneria nera, che mandano in rovina le sorti dell'intera famiglia. Anne, infatti, lo accuserà di omicidio e tradimento, mentre viene avvertita della morte di sua sorella, avvenuta a causa di un terribile e ombroso incidente. Ecco, allora, che rientra in scena Portier de-Savin Duplais, bibliotecario e agente fidato del Re di Sabria, che le porterà una notizia sconvolgente: il Re vuole chiederla in sposa. Anne capisce che un matrimonio potrebbe portare a conseguenze terribili e, persuasa dalla convinzione che la morte di sua sorella non sia stata frutto di un semplice e fatalistico incidente, cerca in tutti i modi di appropriarsi delle doti magiche per scoprire la verità. Rischiando, però, di innescare una lotta apocalittica e di alterare per sempre i confini della magia, della natura, del divino...



Se nel primo libro abbiamo l'eroe maschile, nel secondo compare un'eroina tutta fegato e cervello. La trama si arricchisce di nuovi, sorprendenti, eventi che minacciano di far saltare in aria l'equilibrio delle cose. Io ne sono sempre più conquistata. Per quanto riguarda il terzo volume, invece, che si intitolerà The Deamon Prism, possiamo soltanto dire che uscirà ad Agosto 2012. Intanto, mi auguro che qualche casa editrice passi da queste parti e si accorga di questa allettante serie. Voi cosa ne pensate?
Anita

11 commenti:

Anonimo ha detto...

Mmmh, accidenti, sembra davvero allettante!
E la copertina del primo è davvero bella... *ç*
Cam

Camilla P. ha detto...

Titoli interessanti :) così come la figura del letterato che cerca di ampliare le sue conoscenze!

LadyEarnshaw ha detto...

Molto molto interessante!
La copertina del secondo libro mi piace particolarmente

Anonimo ha detto...

Oh...non sei al top della forma?
Ti starai tagliando le sopracciglia che somigliano a due spazzolini da denti? A guardarti penso ad una scimmia.Tagliale vai......

AnitaBook ha detto...

Ahahahaha! Sei davvero simpatico/a!
Dico sul serio. :)

Anonimo ha detto...

Non fare la finta buona che tanto a me non incanti. Fai sempre finta che non te la prendi anche quando le critiche diventano pesanti. Questo ti rende ancora più falsa. Sei un essere umano, non fare finta di essere un'aliena.
Sono un maschio, comunque. E la cosa dovrebbe infastidirti ancora di più.

AnitaBook ha detto...

No, Anonimo, in realtà non mi infastidisce. Rispetto la tua posizione. Sono convinta che non cambieresti idea. Mi hai fatto sorridere, davvero. Avendo aperto questo blog e mostrandomi in video, sono consapevole di essermi esposta a critiche e consensi. Va bene così. L'unica domanda che mi sorge spontanea dopo aver letto il tuo commento è: se ogni volta che mi guardi ti ricordo una scimmia, perché continui a guardarmi? :)

Anonimo ha detto...

Anita è bella cosi perchè è VERA!La persona che bada solo all'aspetto esteriore è quella finta: in questo caso...bhe sei te anonimo!!
Pensi ad una scimmia eh? bhe va a guardare un documentario...e ripensaci, sai mi sa che c'è qualche differenza!
Dimenticavo...man mano che scrivi, dai tuoi post si evince la tua personalità. Di sicuro non con note positive. Attento anonimo potresti rivelare la tua identità...opsXD

Scusami Anita ma dovevo XD

Laura

Libero ha detto...

C'era una vorta un Frate che una sera
nu' riusciva a rientrà ar convento
per via der tempo orribile che c'era.......
Quann'ecchete che tutto in un momemto
vide che da una fossa
sortì una fiamma rossa,
e dalla fiamma rossa un omo secco.....
Chi sei?-je strillo er Frate spaventato
mentre cercava de scappà ner bosco-
Che te s'è sciorto? Chi te cià chiamato?
Nu' lo sai chi so' io? So' Farfarello!
So Farafarello er diavolo alla moda,
fo er framassone e ciò li tre puntini
sotto l'attaccatura della coda.
(da "Li peccati capitali" TRILUSSA)
segue
Libero

Libero ha detto...

...So propio stufo, credeme, e oramai
nun m'è rimasto più che er desiderio
de famme frate, e tu m'ajuterai....
Se veramente ciai 'sta vocazzione
ritira li peccati capitali
da la circolazzione...
-Ritira li peccati ? E' una pazzia!
-rispose allora er Diavolo- Davero
non saprei dove metteme le mano.
Come diavolo faccio a portà via
l'Accidia a l'impiegati ar ministero
e l'Avarizia ar principe romano?
Chi strappa la Lussuria a le signore?
Chi pò levà l'invidia ar commediografo,
ar maestro de musica e ar tenore?...
(da "Li peccati capitali" Trilussa)
segue
Libero

Libero ha detto...

Credeme, Frate mio, che sti peccati
nù l'abolischi manco se l'impicchi...
Tu vai dicenno chela gente pecca
dietro er consijo mio:
e, francamente, questo qui me secca
perchè er più delle vorte nun sò io.
da "Li peccati capitali" Trilussa)
ASTA LA VSTA ANITA!!!