Menu Orizzontale

sabato 21 agosto 2010

In My Mailbox (4)






Amici, eccoci alla quarta puntata della nuova rubrica In My Mailbox (inmymailbox.altervista.org/). Questa settimana sono costretta a pubblicare un post scritto perché non ho avuto modo/tempo di registrare la puntata in un video. Spero possa entusiasmarvi e incuriosirvi ugualmente. Ringrazio sempre Kristi di The Story Siren per aver lanciato l'idea. Bene, passiamo subito ai libri che ho trovato nella cassetta delle lettere questa settimana. Pronti, partenza... via!




Autore: Francesco Falconi
Titolo: Prodigium: I Figli degli Elementi
Editore: Asengard
Pagine: 409
Prezzo: 16,50 €


Trama: Quattro ragazzi si aggirano tra i cunicoli di Synapsis, antica metropoli dai mille misteri. Sono ragazzi dall'indole differente, ma accomunati da due caratteristiche: la solitudine e la coscienza di sentirsi speciali e diversi dai loro coetanei. Alyssa sa muoversi a velocità straordinaria ed è capace di lanciare lingue di fuoco. Dafne riesce a spostare gli oggetti con la forza del pensiero. Ryan sa mutare in animale il proprio corpo. Kaleb infine conosce alla perfezione la magia. Per loro è giunto il momento di seguire il proprio destino e, assieme ad altri sessanta ragazzi, saranno chiamati a conoscere gli enigmi della lontana isola di Eterium, dove, all'interno della gigantesca Pagoda di Theorica, impareranno a conoscere se stessi e i propri poteri. Ma, tra le cinque muraglie che proteggono l'isola, si nascondono complotti e misteri: Synapsis sta per essere sconvolta dalla genesi di nuove creature, le porte di una nuova era di terrore stanno per spalancarsi. Un'unica salvezza: i quattro ragazzi, i Prodigium.

Grazie a Francesco Falconi per avermi spedito il suo romanzo! Ecco il sito ufficiale dello scrittore: http://www.francescofalconi.it/




Autore: Bram Stoker
Titolo: La vergine del sudario
Editore: Castelvecchi
Pagine: 256
Prezzo: 13,50 €


Estratto: «L’ultima cosa che vidi fu il lampo di un viso pallidissimo illuminato da due occhi scuri, brucianti, mentre la figura si lasciava cadere nella bara come nebbia o fumo che si disperda allo spirare del vento».

Un altro capolavoro, perduto, del celebratissimo Stoker riportato alla luce. Io sono veramente curiosa, chissà che non mi riservi deliziose sorprese.



Autore: J.D. Salinger
Titolo: Il giovane Holden
Editore: Einaudi
Pagine: 248
Prezzo: 10,80 €


Trama: Sono passati cinquant'anni da quando è stato scritto, ma continuiamo a vederlo, Holden Caufield, con quell'aria scocciata, insofferente alle ipocrisie e al conformismo, lui e la sua "infanzia schifa" e le "cose da matti che gli sono capitate sotto Natale", dal giorno in cui lasciò l'Istituto Pencey con una bocciatura in tasca e nessuna voglia di farlo sapere ai suoi. La trama è tutta qui, narrata da quella voce spiccia e senza fronzoli. Ma sono i suoi pensieri, il suo umore rabbioso, ad andare in scena. Perché è arrabbiato Holden? Poiché non lo si sa con precisione, ciascuno vi ha letto la propria rabbia, ha assunto il protagonista a "exemplum vitae", e ciò ne ha decretato l'immenso successo che dura tuttora. È fuor di dubbio, infatti, che Salinger abbia sconvolto il corso della letteratura contemporanea influenzando l'immaginario collettivo e stilistico del Novecento, diventando un autore imprescindibile per la comprensione del nostro tempo. Holden come lo conosciamo noi non potrebbe scrollarsi di dosso i suoi "e tutto quanto", "e compagnia bella", "e quel che segue" per tradurre sempre e soltanto l'espressione "and all". Né chi lo ha letto potrebbe pensarlo denudato del suo slang fatto di "una cosa da lasciarti secco" o "la vecchia Phoebe". Uno dei libri del Novecento che tanto ha ancora da dire negli anni Duemila.


Indiscusso must letterario. Impossibile non averlo nella propria libreria domestica. Era ora che lo prendessi.




Autore: William Golding
Titolo: Il Signore delle Mosche
Editore: Classici Mondadori
Pagine: 250
Prezzo: 5,85 €

Trama: Un gruppo di ragazzi inglesi, sopravvissuti a un incidente aereo, resta abbandonato a se stesso su un'isola deserta e si trasforma in una terribile tribù di selvaggi sanguinari dai macabri riti. Golding nel 1983 ha ottenuto il Nobel per la letteratura.


Suggeritomi. Speriamo si riveli una buona lettura.



Autore: José Saramago
Titolo: Il Vangelo Secondo Gesù Cristo
Editore: Economica Feltrinelli
Pagine: 351
Prezzo: 6,65 €

Trama: Il Gesù Cristo di Saramago, da alcuni cristiani ortodossi ritenuto blasfemo, è un carattere fortemente spirituale, ma in tutto e per tutto umano, che incarna i dubbi e le sofferenze propri della condizione universale di uomo. Il figlio di Dio, dalla nascita a Betlemme alla morte sul Golgota, affronta le medesime esperienze descritte nel Vangelo, qui però narrate secondo una prospettiva terrena, con spirito critico e senso logico. In questa storia non c'è fede nei miracoli, bensì coscienza di trovarsi in balìa della volontà di potenza di un Dio padre distante e indifferente al dolore che provoca. La serie di disgrazie, stragi e morti che costellano l'esistenza di Gesù, fino al non cercato e non accettato compimento del destino di vittima sacrificale, diventa così un'occasione per riflettere sulla contrapposizione tra bene e male, sulla problematicità di fare il giusto tramite l'ingiusto, sull'imperscrutabilità del senso della vita umana e sulla sconcertante ambiguità della natura divina.

Anche in questo caso si è trattato di un suggerimento. Devo ammettere che l'autore mi incuriosisce parecchio. Vedremo. E voi, ne avete letto qualcuno?
Al prossimo sabato con un'altra puntata di In My Mailbox!


Anita

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Il signore delle mosche lo lessi nel lontano 1998 in inglese, a scuola. Si presta, in effetti, benissimo come libro scolastico: i personaggi, le descrizioni, l'intreccio, tutto costruito per portarti alla riflessione. Nonostante gli anni passati, ricordo che la lettura scorreva via veloce e che la cosa mi stupì parecchio, vista la drammaticità del racconto.
Ludo.

Delia ha detto...

Il primo mi sembra interessante =)
Ieri ho finito di leggere ''La ragazza delle arance'',veramente GRAZIE di everlo suggerito!

Camilla P. ha detto...

Mi accodo a Ludo nel commento a "Il Signore delle Mosche"; davvero un bel libro, ma soprattutto un libro che fa pensare. Spero proprio che ti piaccia :)

Nasreen ha detto...

Il Signore delle Mosche è un bel libro ma molto forte mi hanno detto... Me lo sono segnato ma, ancora una volta, mi sono imposta di riprendere a comprare libri SOLO DOPO aver fatto scendere la lista d'attesa sotto il 15... Devo spicciarmi, e studiare, e lavorare... e poi recensire... XD Insomma forse per natale lo leggerò xD

Vocedelsilenzio ha detto...

Io ho letto 'Prodigium', che ho trovato davvero carino, Falconi è un ottimo narratore, secondo me. E anche 'Il signore delle mosche', libro molto bello, letto anch'io a scuola ma trovato fantastico.

Giuliana ha detto...

ciao Any!!!sono tornata!!!Bene,io ho letto il signore delle mosche...è un cult...è particolare ma tremendamente realistico. Di saramago ho letto Cecità e mi sono venuti i brividi perchè è crudo, è pungente, è maledettamente vero! :)