Menu Orizzontale

sabato 2 ottobre 2010

In My Mailbox (10)



Cosa ho trovato questa settimana nella mia cassetta delle lettere? Venite a scoprirlo insieme a me!


Un grazie infinito, di cuore, alla Marsilio Editore, che mi ha inviato (a sorpresa) Darling Jim di Christian Mork. Quando è arrivato il pacchettino a casa, sono rimasta senza parole.

Darling Jim

Titolo: Darling Jim
Autore: Christian Mork
Editore: Marsilio
Prezzo: 18,00 €
Pagine: 384

Trama: Niall, un giovane postino che lavora nei sobborghi di Dublino, trova per caso il diario di una donna assassinata finito sul fondo di una cassetta per le lettere. Dall’oltretomba, la donna rivela i segreti della più tragica storia d’amore di cui lui abbia mai sentito raccontare. Niall legge avidamente di Darling Jim, un seanchaí, il narratore itinerante, sorta di bardo dei nostri giorni, uomo pieno di misteri che attraversa l’Irlanda a bordo della sua scintillante motocicletta rossa, seducendo le donne e incantando le folle con le sue storie macabre. Jim rapisce con la forza delle sue parole chiunque stia ad ascoltarlo, e racconta del principe che diventa lupo e decide se amerà o ucciderà la donna che cercherà di salvarlo. Un principe che, fatalmente, ricorda molto lo stesso Jim: dovunque lui sia passato, orribili delitti sono accaduti. Le donne assassinate sono tutte giovani, e assomigliano tutte in modo sconcertante alle vittime delle storie di cui Jim racconta.


Poi ho comprato:


Il cavaliere d'inverno


E qui devo ringraziare Giuliana che me ne ha consigliato la lettura.

Titolo: Il Cavaliere d'Inverno
Autore: Paullina Simons
Editore: Rizzoli (Bur)
Prezzo: 9,00 €
Pagine: 700

Trama: Leningrado, 1941. Il conflitto che sconvolge l'Europa sembra lontanissimo da questa maestosa città ormai in decadenza, dove gli splendidi palazzi e i grandiosi boulevard testimoniano di un passato glorioso, quando lo zar Pietro I il Grande l'aveva voluta chiamare San Pietroburgo. Ma le sorelle Tatiana e Dasha Metanova dividono un'unica stanza con i genitori, i nonni e il fratello... questa è la dura realtà della Russia di Stalin. Realtà che, tuttavia, sembrerà bella come un sogno non appena Hitler invade la nazione e comincia a stringere d'assedio la città. In questo scenario -che la guerra rende precario e privo di certezze- si incontrano la giovane Tatiana e Alexander, un ufficiale dell'Armata Rossa ben diverso dalla maggior parte degli uomini russi: sicuro di sé al punto da sembrare sfrontato, e con uno strano accento che nasconde forse un passato misterioso. Mentre un implacabile inverno e l'esercito tedesco riducono giorno dopo giorno Leningrado in ginocchio, i Metanov sono costretti ad adottare misure sempre più disperate per sopravvivere. Tra un bombardamento e l'altro, con il cibo che scarseggia fino a diventare un ricordo cui aggrapparsi per placare i morsi della fame, Tatiana e Alexander sono inesorabilmente attratti l'una verso l'altro. Ma il loro è un amore impossibile, che porterebbe la disperazione nella famiglia di lei e rischierebbe di rivelare l'inconfessabile segreto di Alexander, un segreto che potrebbe distruggerlo...


La caduta dei giganti


Titolo: La Caduta dei Giganti
Autore: Ken Follett
Editore: Mondadori
Prezzo: 25,00 €
Pagine: 1008

Trama: “La Caduta dei giganti” è il primo grande romanzo della nuova trilogia “The Century” e prende le mosse alla vigilia dello scoppio della Prima guerra mondiale e della Rivoluzione russa. Un'opera epica, drammatica, ricca di colpi di scena, nella quale si intrecciano i destini di cinque famiglie - una tedesca, una russa, una americana, una gallese e una inglese. Sullo sfondo dei tragici eventi storici internazionali, Ken Follett racconta i drammi personali dei vari protagonisti: ricchi aristocratici, poveri ambiziosi, donne coraggiose e volitive e, sopra tutto e tutti, le conseguenze della guerra per chi la fa e chi resta a casa.



Fablehaven. Il rifugio delle creature fantastiche


Titolo: FableHaven
Autore: Mull Brandon
Editore: Mondadori
Prezzo: 17,00 €
Pagine: 312

Trama: Da secoli le creature fantastiche sono ospitate a Fableheaven, un rifugio segreto, per evitare il rischio di estinzione. Quel santuario rimane una delle poche roccaforti della vera magia. Incantevole? Sicuro! Affascinante? Ci potete scommettere! Tranquillo? Non proprio... Kendra e suo fratello Seth (13 e 11 anni) non hanno la minima idea che esista, né che il loro nonno ne sia il custode. E quando bevono il latte prodotto nella fattoria, che il nonno aveva proibito di toccare, scoprono uno straordinario mondo magico: i colibrì sono elfi, le libellule minuscole fate, i cavalli centauri. Ogni animale che i due ragazzini vedono è in realtà una creatura magica. Nella riserva vivono anche troll, streghe, folletti, e tutto fila liscio... fino a quando le regole vengono infrante, le forze del male si scatenano, e Kendra e Seth si trovano ad affrontare una difficilissima prova per salvare se stessi e il segreto di Fableheaven.



E i vostri acquisti della settimana?

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Ciao anita, a Me ispira tantissimo Flablehaven
*.* Questa settimana io ho acquistato La storia infinita...che mi Hai consigliato tu e Le avventure di sherlock Holmes e penso che a Breve comprerò La bambinaia francese di bianca pintozorno! ;) Ciao Miry. ^^

Giuliana ha detto...

Non vedo l'ora di sapere la tua su "il cavaliere d'inverno" :))))) dovrei comprare Follett ma forse lo farà il mio ragazzo quindi spulcio da lui hihhi

Camilla P. ha detto...

Darling Jim è anche nella mia WL :)
Così come l'ultimo di Follett, mi piacciono le sue saghe familiari, di solito!

Ho già letto il libro della Simons e devo dire che non è stato male. Mi sono piaciute moltissimo le parti legate all'inverno di Stalingrado, al freddo, alla sofferenza; sono descritte molto bene, secondo me!
Ho gradito meno, invece, alcune parti (non ti dico niente, sono dei grossi spoiler XD) che secondo me si sarebbero potute tagliare senza alcun problema per l'economia della storia :)
Sul mio blog c'è la recensione, se ti va di leggerla :)

Debora ha detto...

il cavaliere d'inverno è stato uno dei pochi libri che mi ha fatto sognare veramente non solo per la bella storia d'amore dei personaggi ma anche per la ricostruzione storica insomma è un libro che penso tutti debbano leggere un avolta nella vita =)

Anonimo ha detto...

Darling Jim mi ispira moltissimo!!io invece ho preso "le ore sotterranee" che devo dire un po mi ha deluso e "la principessa di ghiaccio"
Vado a leggere tutti gli altri post! :-)
B Domenica!
Debora

Anonimo ha detto...

Anita...ma ci vai al pisa book festival?! :-)
io sono della prov di Trento ma credo proprio che ci andrò!
buon inizio settimana
Debora

Giuliana ha detto...

@Camilla penso anch'io che una parte da bollino rosso andava forse un po' snellita :) però fa anche parte della sfera amorosa. Dovresti leggere quelli della Adrian (la stirpe di mezzanotte) lì sì che si va giù pesantissimo ahahahaha Però Il cavaliere d'inverno è uno di quei libri che mi sono entrati nell'anima e non andrà più via!

Camilla P. ha detto...

@Giuliana
Vedo che hai capito subito che parti intendevo XD Ma sappi che non l'ho detto perchè sono, appunto, da "bollino rosso" (nemmeno tanto dai); solo perchè proprio appesantiscono tutta la storia e sono perfettamente inutili! Non aggiungono nulla alla storia, ecco :)
Mi sa che la Adrian la lascio lì allora xD Le scene di sesso gratuite non mi piacciono xD

Giuliana ha detto...

Sì la Adrian ha proprio delle parti corpose in cui sbizzarisce tutta la carica erotica. Per quanto riguarda la Simmons hai ragione quando dici che appesantiva un po'...ma alla fine era anche naturale vedere l'evolversi della storia d'amore anche sotto quell'aspetto :)
Un abbraccio

maria ianniciello ha detto...

Ciao Anita, sono una blogger/giornalista appassionata di libri e di letture. Da circa una settimana sto spulciando i vari blog a tema e il tuo è molto, molto bello. Complimenti. Non sono una che lascia tanti commenti, mi piace osservare...leggere. Ma questa volta non ho resistito. Anche io ho creato uno spazio sui libri, chiamato Pausa Caffé. oIl mio obiettiv è quello di condividere e vedo che tu lo stai facendo benissimo :-) Baci.