Menu Orizzontale

mercoledì 27 ottobre 2010

Qualche succulenta Anteprima...




Amici, che notiziona! Ho saputo dalla Fazi che Matched, il romanzo di Ally Condie che in America ha ottenuto un successo immediato, arriverà in Italia nel 2011! Io sono letteralmente impazzita! Questo libro mi ispira tantissimo, ha una copertina così ambigua e fascinosa, una trama che sembra promettere una storia avvolgente e originale, impossibile resistere. Certo, bisognerà armarsi di pazienza e saper attendere, però, almeno, sappiamo che avremo la possibilità di leggerlo anche noi!


Extra:







Grazie alla segnalazione della mitica Keira, posso annunciarvi l'uscita di questo interessantissimo volume sui retroscena della carriera letteraria di Stephen King. Una sorta di diario segreto, scritto da Vincent Bev, con testimonianze inedite sulla vita del "Re", arricchito di illustrazioni e con tantissimi contenuti speciali da scoprire. Un gioiellino di libro, insomma, per gli appassionati seguaci e per i neoiniziati.


Tutto su Stephen King


Titolo: Tutto su Stephen King
Autore: Vincent Bev
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 192
Prezzo: 40,00 € (mamma mia!)


Finalmente, Bev Vincent svela tutti i segreti e i retroscena della fortunatissima carriera di Stephen King raccogliendo in un prezioso volume numerose testimonianze inedite della vita e del lavoro del celebre scrittore. Un libro di grande formato, riccamente illustrato, tutto da leggere e da scoprire. Dentro speciali tasche interne, infatti, i lettori troveranno il giornalino del college di King con i suoi primi racconti; fotografi e mai viste prima; la versione originale di It con appunti autografi ; disegni, schizzi e molto altro ancora. Un modo unico, originale e immediato per entrare nel mondo di Stephen King. Un mondo fatto di incubi terribili.




Oramai è ufficiale (incrociamo le dita):
Hunger Games - La Ragazza di Fuoco di Suzanne Collins uscirà per la Mondadori il 4 Novembre. I lettori fremono, scalpitano, non ce la fanno più a leggere di ulteriori positicipazioni, e io sono d'accordo. Rimandare non serve a molto. Il virus degli Hunger Games tornerà a colpire e, probabilmente, stavolta mi lascerò contagiare anche io (visto che il primo capitolo non mi era piaciuto molto a causa delle numerosissime descrizioni, a volte soffocanti). Questa attesa mi ha messo addosso una curiosità pruriginosa, sicuramente lo comprerò.






Titolo: Hunger Games - La Ragazza di Fuoco
Autore: Suzanne Collins
Editore: Mondadori
Pagine: 376
Prezzo: 17,00 €


In questo secondo volume il gioco diventa ancora più duro e la sfida per Katniss, la Ragazza di Fuoco, ancora più pericolosa e avvincente. Peeta e Katniss hanno vinto gli Hunger Games: sono ricchi e acclamati, e le sofferenze e i soprusi di un tempo dovrebbero essere solo un ricordo. Ma la vendetta di Capitol City è una pericolo imminente: il presidente Snow non dimentica. Katniss ha osato sfidare il potere. Per salvare Peeta, alla fine dei giochi ha minacciato di suicidarsi con una manciata di bacche velenose, e ha costretto gli organizzatori ad accettare la sua richiesta. Quel gesto ribelle della Ragazza di Fuoco potrebbe accendere la rivolta nei 12 distretti di Panem. E la ghiandaia imitatrice, la sua spilla portafortuna, sta diventando veramente un simbolo di libertà. La punizione, implacabile, non tarda ad arrivare: una nuova edizione dei giochi della fame, i cui tributi saranno scelti fra i vincitori delle precedenti edizioni. Katniss finisce automaticamente nell’arena, e con lei Peeta. Le torture fisiche e psicologiche saranno più dure e crudeli che mai e, questa volta, rimanere vivi è un’impresa che sembra impossibile.


Extra:

35 commenti:

Chrysalis ha detto...

Matched sarà MIO! *_*
Hunger Games 2 esce il 4 Novembre? Non il 2? uffa -_-
Grazie per le news :)

Anonimo ha detto...

Giornate intense Anita Book?
Giustamente devi studiare, lavorare, pulire la casa, preparare la cena.
Ma se stai su internet dalla mattina alla sera o dietro il video per fare le tue esibizionistiche video recensioni!
Ah no, forse ti stai preparando per l'uscita del tuo libro. Oh mio Dio! Ho letto su fb che tuo padre ti scrive: chissà quante domande ti faranno!
Ma scendete dal piedistallo! Porci e cani pubblicano con il gruppo Albatros. Studia, invece di aspettare la manna dal cielo.

Violetta ha detto...

Ciao davvero bella la copertina di Matched... Anche Hunger games sembra interessante credo propio che dovrò procurarmi il primo.
Grazie per le tuo fantastiche dritte.

@Anonimo: vedo che anche tu non hai molto da fare nella tua vita visto che scrivi qui sul blog e sei anche molto informato su Anita...Almeno abbi il coraggio di firmarti.

Yuko86 ha detto...

Come sai Hunger Games sarà mio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Team Peetaaaaaaaa!!!
Matched lo stavo aspettando in paperback in inglese, ma se uscirà per la Fazi forse attenderò...

Arianna ha detto...

Forse quello che ha detto anonimo non è giusto nei criteri del rispetto della persona... Ma, togliendo gli insulti, cosa rimane?
"giornate intense Anita Book,
Giustamente devi studiare,lavorare, pulire la casa, preparare la cena.
Ma se stai su Internet dalla mattina alla sera o dietro il video per fare le tue [...]recensioni!
Ah no, forse ti stai preparando per l'uscita del tuo libro . Oh mio Dio! Ho letto su fb che tuo padre ti scrive: chissà quante domande ti faranno! { ? }
[...] [...] pubblicano sul gruppo albatros.
Studia, invece di aspettare la manna dal cielo."
Alla luce di tutto questo, è vero, ci sono stati tre insulti, contro di te e contro coloro che scrivono su Albatros. Ma scusami Anita, permettimi, non guardare tutto il male come un atto demoniaco, è vero, ha scritto con dei verbi che fanno pensare molto ad un atteggiamento scorbutico, ma io, da redattrice, e studente universitaria ho un attimo al giorno per permettermi di visionare una pagina web, invece tu, (sperando che non togli ore al sonno) sei sempre a pubblicare video e PostS, forse stai mettendo un po' troppa carne a cuocere senza pensare al tuo futuro. Oggi e domani farai questo videoblog: vorresti arrivare a 40anni con l'ora del libro? Giustamente lui (o lei) dice che sarebbe giusto incominciare ad edificare veramente la tua vita basata su forti fondamenta, e io, per ora, so solo che hai una libreria immensa ifnanzianta per il 99% da te, lavori non retribuiti, un libro che la primavera scorsa avevi scritto che doveva uscire ad ottobre.. Non saprei..non sei più una adolescente! Non prendere questo commmento come un bazooka sparato contro i tuoi sogni, ma tuttti lo vorrebbero. Tutti vorrebbero essere ricchi, tutti vorrebbero non avere fame, tutti vorrebbero non avere problemi, eppure, quattro paesi dell'unione europea sono sull'orlo di una crisi, metà mondo muore ogni giorno di fame e gli uomini piangono la scomparsa dei loro cari. Io sono diventata una redattrice; o almeno, così è scritto sulla carta:P. Quando mi sono diplomata, non sono rimasta in casa a leggere libri. Ho incominciato l'università e, dopo lunghe fatiche, ce l'ho fatta, sto prendendo piedi e i miei sforzi stanno screditando un successo. Spero che tu abbia cosa voglio dire. Che po,tuo padre scrive su facebook, beh permettimi ma sono affari suoi! Se ti vuole scrivere su facebook anziché andarti a parlare oltrepassando una stanza della casa, sono problemi suoi! Io, da madre, scusami ma non lo farei. Insomma, ho cercato di addolcire un po' ciò che ha scritto 'sto anonimo, ma il concetto rimane (più o meno) quello: ti consiglio di studiare e di costruire il tuo futuro NON sull'ora del libro.. È un ottimo passatempo...passatempo però

Anonimo ha detto...

Anonimo smettila di rompere le palle! Sei feccia e ancora rompi le scatole! Vergognati!
Valerio.

Anonimo ha detto...

Ma che avete tutti! Anche tu Arianna come ti permetti di dire (con enormi giri di parole) che Anita non fa nulla per la sua vita! C'è un tempo e un momento per ogni cosa. Se questo è il momento in cui Anita legge e vive di sogni è giusto cosi. La realtà vi ha reso cinici da far quasi repellenza. Anita mette in tutto quello che fa passione e l'importante non è fare grandi cose, ma piccole purchè impregnate di amore e passione. Arianna se questo è il tuo modo di addolcire le cose non oso immaginare quando sei arrabiata cosa esce dalla tua bocca.
Valerio

Arianna ha detto...

Certo, se dobbiamo dire le cose come stanno, il tempo e il momento dell'inizio dell'emancipazione penso che lo stia addirittura per superare.
Mi duole dirlo, ma l'amore non mi habdato alcun soldo.. La passione, dopo TRE ANNI DI STUDIO UNIVERSITARIO.
spero che tu non sia lo stesso "anonimo" di prima altrimenti devo incominciare a contare quante facce hai.
Sentiamo, cosa non ti va giù?
Ho detto le cose come stanno?!

AnitaBook ha detto...

Inutile ripetermi: rispetto ogni vostra opinione. Saprò gestire la mia vita (cosa che interessa poco a voi) e fare le mie scelte. Punto.

Vicky ha detto...

Allora si solito non mi piace discutere su queste cose e la maggior parte delle volte leggo solo i commenti e mi facci affari miei.
Ma la volete lasciare in page una buona volta, ok sono d´accordo anche io che forse sarebbe meglio se avesse scelto di andare all´universitá ma é una sua scelta e fa quello che vuole.
Ma perche pretendete tutti che uno sia al pc 24 ore su 24, sará che Anita non va a scuola ma avrá altre cose da fare. Inolte voi avete una vita privata? Si. Amici? Si. Anche lei, quindi se non vi va bene qualcosa siete liberi di chiudere la finestra e non visitare il blog. Non capisco perche ve la prendete tanto con lei, quando ha tempo mette nuovi post quando non ha tempo (perche coome tutti noi ha la sua vita da vivere) pazienza. Argomento chiuso...

Per quanto riguarda Matched sono contenta che la Fazi pubblicherá il libro. Mi ha incuriosito gia qualche mese fa quando avevi messo un post... Speriamo esca presto xD
Baci...

Anonimo ha detto...

Arianna non sono l'anonimo di prima dato che mi sono firmato! Tu invece non hai niente da fare al momento?
VALERIO!!!!!!

Anonimo ha detto...

Si ma le cose come stanno non te l'ha chieste nessuno(piccolo particolare)!
Valerio!

Arianna ha detto...

Per mia grande gioia domani si ritorna a stare un po' nella mia città Natale in occasione della festa di tutti i santi
Ti faccio notare che vi siete firmati entrambi "Valerio" quindi, il dubbio viene... Dimmi, o ditemi che ho detto di osi sbagliato da addirittura rompere la palle?
Ps. Non so se lo sai, ma scrivere in maiuscolo su interet equivale a gridare. Cosa c'è da urlare?!
Rispondendo a Vicky: non metto in dubbio che non abbia una vita sociale, non penso di aver detto nulla di così terribile
Viva la finezza comunque.
Firmato, la feccia dell'universo

Anonimo ha detto...

La passione e l'amore per quello che si fa, si ha anche studiando e portando avanti quello che si è studiato, regalare agli altri ciò che abbiamo avuto "la fortuna" di apprendere e fare nostro, senza dimenticare la vita reale: il pane si deve mangiare e non si può stare a vita sulle spalle dei propri genitori, comprando file di libri che ancora si devono leggere.
Perdonatemi, ma che senso ha comprare decine di libri se ancora in camera hai decine e decine di libri da leggere?
Questo penso sia una sfotto a chi "è costretto" a prendere in prestito un libro in biblioteca perchè non ce la fa a comprare tanti libri. E Dio solo sa quanto vorrebbe.
Ben venga che lei abbia questa passione, ma vivere significa anche darle un senso concreto.
Si vive con sogni in grado di legarsi alla realtà. Anche facendo sacrifici.

Anonimo ha detto...

Sai che vi dico invece, io se sono di cattivo umore entro in questo blog e guardo qualche video di Anita e mi ritorna sempre il sorriso. Voi nonostante facciate non so quali grandi cose nella vita leggendo i vostri commenti mi viene solo tanta tristezza. Scusate se scelgo di stare dalla parte del cuore. Per studiare se Anita vorrà ci sarà tempo, ma per voi che avete dimenticato cosa è un sogno forse il tempo non ci sarà.
Valerio.

Anonimo ha detto...

Ah comunque quello firmato Valerio sono sempre io , pensavo di riferissi al primo anonimo! Perchè sarei un falso? Nel primo commento rispondevo all'anonimo che aveva aggredito Anita. Non capisco dove sta l'incoerenza!
Valerio

Arianna ha detto...

Se ho scordato i sogni è solo perché li ho realizzati. Non ho capito in che cosa consiste la parte del cuore comunque.

Anonimo ha detto...

@Arianna
Buon per te e ...auguri per il tuo futuro!
A maggior ragione cosa te ne importa della vita di Anita Book!
Lascia perdere, se non altro per buona educazione , o no!

Allegra ha detto...

Mi permetto di dire una cosa.
Premettendo che ognuno sceglie la vita che vuole, con il massimo rispetto non voglio entrare nel merito di ciò che ha detto l'anonimo, ma di ciò che dice Valerio, sentendomi molto vicina ad Arianna.
Non è bello dire a qualcuno che "ha dimenticato cosa è un sogno".
Studiare non significa non stare dalla parte del cuore. Le due cose non si escludono.
Ti parlo da ragazza che ha dovuto rinunciare ad un sogno per problemi che non sto qui a raccontare, ma che anche grazie allo studio ha capito che forse quello non era il sogno giusto, anche se ha fatto male scoprirlo.
Lo studio nella mia vita ha avuto un ruolo importante e se non ci fosse stato non avrei scoperto che i sogni vanno coltivati e hanno bisogno che qualcuno dia loro una direzione.
Il mio sogno me lo trovo davanti ogni giorno della mia vita e lotto per questo.
Lo studio mi ha aiutato ad essere quella che sono, a capire che cosa ci sto a fare qui in questo mondo.
Per offrirlo anche agli altri, come fa Anita qui dentro, con il "suo" di sogno. In modo diverso.
Ma Valerio, perdonami, non dire che ti "fanno tristezza". Ognuno vive i sogni come vuole.
Ma chi studia e dona una direzione a questi sogni, non è che metta tristezza e non è che abbia scelto di non stare dalla parte del cuore.
Perdonami se ti dico questo, ma mi sono sentita indirettamente colpita, da persona che ha studiato e pensa che continuerà a farlo, data la vita che ha scelto.
Ma non siamo persone che hanno lasciato il cuore da qualche parte...anzi.
(per quanto mi riguarda e per quanto riguarda la mia professione, il cuore è bene che io ce l'abbia sempre.)
Abbiamo solo deciso di "sognare con i piedi per terra."

Arianna ha detto...

Sono felice che Allegra mi abbia capito, non voglio condizionare Antia, tant'è vero che ho utilizzato il condizionale.. Non voglio in alcun modo deprimerla n'è distruggere ciò che ha fatto.

Anonimo ha detto...

@Arianna e Allegra
Vi auguro quindi di condurre al meglio la vostra vita, ma non vedo la necessità di entrare in merito alla vita di Anita Book, mi chiedo con quale diritto, lasciate stare il privato e se volete seguitela nel blog, punto.
Tra l'altro nelle recensioni di Anita traspare una dialettica che lascia intuire una preparazione culturale sicuramente più alta della media.
Ma tutte queste discussioni a cosa servono alla lettura? Perchè non scrivete commenti sui libri?

Allegra ha detto...

Caro anonimo,
non sono entrata nel merito della vita privata di Anita. Parlo per me.
Ho esordito dicendo che "mi permetto di dire questo".
Il mio commento era rivolto, e se leggi bene c'è scritto, a Valerio per sottolineare che studiare non vuol dire non stare dalla parte del cuore. Le due cose non si escludono.
Qui mi fermo.
Io, almeno per quanto mi riguarda, non sono entrata nella vita di Anita e non ho mai messo in dubbio la sua dialettica, né mi pare di aver scritto nel mio commento che Anita non sia una persona di cultura. Correggimi se sbaglio.
Il mio commento era una risposta a Valerio, data la provocazione dell'animo.
Poi, scusami, tutte le discussioni, se fatte con garbo e rispetto, servono.
Se è nata questa discussione e il blog è aperto, ognuno ha la libertà di scrivere, con decenza, e questa mi pare di averla, ciò che pensa.
Io non giudico Anita, mi pare di non averlo fatto.
Comunque, perchè non scrivete commenti sui libri?
Te lo ripeto...il mio commento era una risposta alla discussione che si è creata e che non ho cominciato io.
Ma se non permetti una discussione, forse c'è qualcosa che non torna.
Qui chiudo: viva la libertà, anonimo, che sia davvero libera, però.

Arianna ha detto...

Per lo stesso motivo per cui hai scritto a noi: qualcuno, prima di noi ha commentato la vita di Anita Book.
Comunque sia, non penso di aver infranto la vita privata appoggiando le mie idee e consiglio su ciò che ha scritto lei sul blog che qui di, ha ritenuto pubblico.
Ricordo, che sono entrata in questa discussione solo per difenderla.. Voglio sapere da qualcuno, cosa ho scritto fatto di male!
Se non vuole i nostri cinsigli, che lo scriva, " non voglio i consigli di Arianna". Ma se condivide con noi sue esperienze, cosa desideri? Di togliere la libertà di pensiero?
Penso di non aver insultato nessuno, anzi, di aver difeso. Se ho sbagliato, ditemi in cosa.
(chirato il fatto che questo è un blog dove condivide i suoi stati d'animo e pensieri)

Anonimo ha detto...

@Arianna e Allegra, ribadisco che la vostra risposta a Valerio, per nulla offensiva nei confronti di Anita, mi è sembrata un'esaltazione delle vostre esperienze, senz'altro lodevoli, ma inopportune che non fanno altro che avvalorare il commento di un precedente anonimo che ritiene di conoscere Anita, con giudizi evidenti di invidia e gelosia (forse anche di disprezzo), quando invece non la conosce affatto.
Se rileggete i vostri commenti questo traspare... e non credo centri molto con il blog.

Arianna ha detto...

Mi scuso, se ho lasciato trasparire questo. Ho dato la mia esperienza come esempio e pebsl che lo stesso abbia fatto Allegra.. Non vogliamo disprezzare le sue attività nè lodare le nostre, volevo solo dirle che è bene pensare anche ad un futuro di persona attiva nel mondo.
Non voglio fare la maestra, so che è un errore di battitura, ma "c'entri" con l'apostrofo.
Arianna

Allegra ha detto...

Sì, Arianna, ma a questo punto penso non ci sia più bisogno di aggiungere altro.
Io, almeno, non ho più niente da dire.
Ah, anonimo: io non ho bisogno di esaltare le mie esperienze. Almeno non qui.
Ho solo dato un po' delle mie esperienze per far capire quello che penso.
Questa non è esaltazione, è condivisione.
Qui mi fermo. Anche perché, come dici tu: non c'entra con il blog.
E allora, lasciamo stare.

Anonimo ha detto...

@Arianna
Da parte vostra non c'è stato nessun disprezzo, sottolineavo il fatto che dai vostri commenti appare una condivisione con chi ha voluto esprimere pensieri poco lusinghieri per Anita.
Anita pensa sicuramente al suo futuro di persona "attiva nel mondo"(!!!????), ma nessuno al il diritto giudicarlo...anche perchè nessuno lo conosce.

Anonimo ha detto...

Scusate gli errori di ortografia e grammatica:
*da i
*ha il diritto

Arianna ha detto...

Attiva nel mondo, che non si nasconde, ma che vive una vita realizzata.
Ha ragione Allegra, meglio lasciare stare.
( non ho giudicato nessuno)
Viva l'orecchio del mercante.
E l'italiano.




Ciao Anita, buona fortuna in tutto. Realizza i tuoi sogni e il tuo futuro.. Non smetterò mai di dirlo, fai ciò che il tempo richiede

Anonimo ha detto...

Viva la sincerità!

Anonimo ha detto...

Dopo il punto non si inizia con una congiunzione.

AnitaBook ha detto...

Arianna, Allegra, Anonimo, questo blog nasce con l'idea di aprire una porta virtuale al dialogo e al confronto. Però non mi piace sentirvi polemizzare su una questione che, per me, si è già risolta. Non stuzzicatevi, ve ne prego. Io non ho nessuna dialettica, nessuna prestigiosa cultura; semplicemente mi esprimo come sono capace di esprimermi. :)
Parlo di libri con vera passione, chi vuole crederci ci crederà, e desidero ardentemente trasmetterla anche agli altri. Ho un pensiero diverso riguardo alla necessità dello studio, ma è giusto che ognuno faccia le sue esperienze e ne tragga i suoi insegnamenti. Vi chiedo solo una cortesia (e la chiedo soprattutto all'Anonimo che tante volte promette di non visitare più il blog e tante volte ritorna): mi piacerebbe che la mia vita restasse fuori dalle nostre discussioni. Non ho nulla contro di voi, Arianna e Allegra, sia ben chiaro! Anzi, ho apprezzato il vostro interessamento nei confronti del mio futuro. Tuttavia, preferirei argomentare di altro. Grazie ancora, comunque, per aver espresso la vostra idea. ^^

Laura the vampire slayer ha detto...

CHE VE NE FREGA DELLA VITA PRIVATA DELLE PERSONE!!!
Non solo di Anita book ma di tutti,anche i vostri idoli,magari voi non siete così o magari sì,c'è una che voleva uccidere una perchè era fidanzata con un personaggio famoso,ma non siamo normali,non ho letto tutti i commenti ma solo la prima decina circa,non potete farvi gli affari vostri?Ci sono già abbastanza problemi nella vita di ognuno di noi,dovete pure pensare a quelli degli altri?

Parlando di libri,come fa un libro a costare 40 euro?

AnitaBook ha detto...

Giusto Laura, come puo' un libro costare 40,00 €????! Uffa...

Anonimo ha detto...

Brr... che prezzo da brivido! Credo che sia dovuto alla quantità di foto inedite, trascrizioni di materiale manoscritto, corrispondenza e disegni di Stephen King presenti nel libro che, con tutta probabilità, non sono stati ceduti gratuitamente al compilatore Bev Vincent.
Ludo.