Menu Orizzontale

giovedì 16 giugno 2011

Oggi, tra uno scaffale e l'altro


Ve l'ho mai detto che fare una passeggiata in libreria è il mio passatempo preferito? Sì, forse ve l'ho anche ripetuto fino alla nausea. Accidenti alla memoria, accidenti! Eheheh. Scherzi a parte, oggi ci sono andata veramente, insieme alla mia sorellina e al mio cuginone -- che hanno ballato Michael Jackson al piano superiore, davanti alle telecamere e ai volumi di psicologia -- e il mio sguardo si è soffermato ad annotare mentalmente le ultime novità, i titoli più intriganti, le trame più ammiccanti. Ho resistito all'impulso selvaggio di fare "razzia" e alla fine ho comprato solo Passion di Lauren Kate (ehi, dal vivo la copertina mi piace tantissimo!), tuttavia desidero condividere con voi la lista dei romanzi che ho dovuto, con il cuore stretto in una morsa, abbandonare. Povere creature, a quest'ora avrebbero avuto una casa, cibo, protezione... 


testoAnita Book says: Perché la musica è il respiro del mondo.
"Il resto è rumore", raro esempio di best seller che affrontava il tema "esoterico" della musica contemporanea, oltre a conquistare numerosi premi e guadagnarsi il plauso della critica, è riuscito in un'impresa che sembrava impossibile: parlare di musica d'avanguardia ai non iniziati, trasmetterne la passione anche a chi, pur non avendo compiuto studi specialistici, condivide l'amore dell'autore per il suono (e forse anche per il rumore) in tutte le sue forme. Questo nuovo volume di Alex Ross continua tale esplorazione senza limiti e preconcetti, seguendo ad esempio il tortuoso cammino di una semplice linea di basso, il basso del lamento, che attraversa la storia della musica da Monteverdi ai Beatles, passando per la Messa in Si minore di Bach e la Nona di Beethoven; o ricostruendo le reincarnazioni di una danza che, arrivata dalle colonie spagnole del Nuovo Mondo, viene trasformata da Frescobaldi, resa immortale da Bach e ballata alla corte del Re Sole per riaffiorare nella sperimentazione novecentesca di Ligeti. Accanto a ritratti impressionistici di giganti della tradizione - Mozart, Schubert e Verdi - appaiono profili di icone della musica popolare - Radiohead, Bob Dylan e Bjòrk - mentre dalla Shangri-La dell'eccellenza classica, la scuola del Marlboro, si passa ai quartieri poveri dove insegnanti coraggiosi cercano di formare nuove generazioni di musicisti e strappare la classica al monopolio di un "culto di mediocre elitarismo".


testoAnita Book says: Perché ho amato l'accoppiata Del Toro-Hogan già ne "La Progenie". Qui, i vampiri fanno davvero paura.
Dopo che a bordo di un Boeing 777 atterrato all'aeroporto di New York sono stati ritrovati dei cadaveri infettati da un misterioso virus letale, si scatena nella metropoli una terribile pandemia che si estende velocemente negli Stati Uniti mettendo in pericolo il mondo intero. A distanza di qualche settimana a New York regna il caos: le persone spariscono, i negozi vengono saccheggiati e l'esodo di massa dalla città sembra inarrestabile, mentre il sottosuolo brulica di creature assetate di sangue. È scoppiata la guerra tra vampiri del vecchio e del nuovo mondo per il controllo totale degli esseri umani, rendendo questi ultimi ancora più deboli e vulnerabili. Abraham Setrakian, l'anziano professore sopravvissuto allo scontro con il capo dei vampiri, il Padrone, nonostante le precarie condizioni di salute continua a guidare il piccolo gruppo di resistenza composto dagli scienziati Ephraim Goodweather - capo dell'Ente controllo e prevenzione malattie infettive, la cui ex moglie Kelly è entrata a far parte dello schieramento avversario e cerca di reclutare il figlio Zack - e Nora Martinez, oltre al disinfestatore Vasiliy Fet. Ma potrebbe essere troppo tardi. L'unica speranza di salvare l'umanità, ancora ignara del destino a cui sta andando incontro, consiste nell'uccidere il Padrone e il suo complice Eldritch Palmer, uno degli uomini più ricchi e potenti del mondo, disposto a tutto pur di ottenere l'immortalità.


testoAnita Book says: Enigmi da risolvere? Okay, io porto i pop-corn... 
Ruin, Turchia. Un monaco si getta dalla cima del più antico luogo di culto della Terra e va incontro a morte certa. La sua sagoma si staglia per un attimo contro il cielo, ma il suo spettacolare volo a braccia spalancate, quasi a formare un croce, non è un suicidio. È un atto simbolico, grazie ai media ne è testimone in diretta il mondo intero. Ma pochi possono comprenderne il significato. Per Kathryn Mann, che studia da tempo le origini della vita, forse è la fine di una lunga attesa. Per Liv Adamsen, giornalista americana, è l'inizio di un pericoloso viaggio dentro la sua stessa identità. A proteggerla, un uomo misterioso di cui conosce solo il nome: Gabriel. A guidarla, la voce del suo stesso sangue. Per i monaci del monastero di Ruin, infine, potrebbe voler dire la rovina di ciò che hanno costruito finora. E sono pronti a tutto per impedire che accada.


testoAnita Book says: Non c'è bisogno di dire niente. Egitto, storia antica, mistero e avventura... Alessandria d'Egitto, 1977. Durante un'immersione la giovane archeologa Isabella Warnock rinviene nel relitto di una nave egizia appartenente alla flotta di Cleopatra un manufatto unico e di inestimabile valore: un astrario che si racconta influenzasse i destini dei faraoni e potesse addirittura prevedere la data di morte di chi lo utilizzava. L'eccezionale ritrovamento ha però un prezzo terribile. Isabella muore in un incidente in mare subito dopo essersi impossessata dell'oggetto misterioso, e sarà suo marito Oliver, geofisico di grande fama, a doverlo custodire a rischio della propria vita. Indagando sull'origine dell'astrario nell'ambiente degli egittologi, l'uomo finisce nel mirino di un nemico oscuro, pronto a tutto pur di impadronirsene, e si ritrova catapultato in un pericoloso mondo di sette e cospiratori, dove credenze arcane e ambizioni di potere si scontrano violentemente. Oliver sarà costretto a mettere da parte scetticismo e razionalità per immergersi in una realtà fatta di mistero e misticismo. Ispirandosi a un congegno antichissimo rinvenuto casualmente da alcuni pescatori nei primi anni del Novecento al largo di Rodi, noto come il "meccanismo di Antikythera", che ha segnato una tappa fondamentale nel campo delle ricerche archeologiche, Tobsha Learner costruisce intorno a un oggetto dall'aura mitica e dai poteri straordinari un romanzo pieno di azione e suspense. 


testoAnita Book says: Cuore & Cioccolato! Per essere la proprietaria di una cioccolateria, Sophie Jones non è esattamente la dolcezza personificata. Almeno da quando Garrett l'ha lasciata a un passo dall'altare, e lei, che con la fortuna ha sempre avuto un rapporto un po' problematico, ha dedotto che la felicità è solo un'illusione. Non a caso la sua ultima creazione pasticcera è un delizioso biscottino, ricoperto di cioccolato amaro, con dentro messaggi ispirati a un sano, sanissimo realismo. Leggi: una doccia fredda per tutti quelli che nell'amore e nella felicità continuano a crederci. Ci sono persone fortunate in amore.
Tu non sei una di quelle. Oppure: La tua storia d'amore ti lascerà l'amaro in bocca. Per Sophie, rimasta orfana da bambina, sempre affamata di affetto e comprensione, riempire i Biscotti della Sfortuna di perle di cinismo e disillusione è una sorta di esorcismo quotidiano. Così, il giorno in cui Garrett ritorna per chiederle perdono, lei sa esattamente cosa fare: gli darà un'altra possibilità solo se lui saprà dimostrarle che la felicità esiste. Cento testimonianze di una felicità solida e duratura, e lei accetterà di uscire con lui, come al primo appuntamento.
E quando Garrett pubblica un annuncio sul giornale, le risposte - sincere, entusiaste, piene di speranza - inondano il negozio, e la vita, di Sophie. Insegnandole che, quando si tratta di quella cosa chiamata felicità, cominciare a cercarla è il primo passo per trovarla.


testoAnita Book says: la trama mi ha provocato un brivido lungo la schiena. Marissa Rogers è una ragazza normale, che si accontenta di poco. Solo una cosa nella sua vita è speciale: l'amicizia con la splendida, volitiva Julia, la compagna di scuola che ha sempre saputo riempirle il cuore e le giornate con le sue idee bizzarre, i suoi sogni, i suoi capricci. Anche adesso che hanno trent'anni, e ciascuna la propria vita, Marissa coltiva con dedizione quel legame così importante. Fino a quando, un giorno, un incidente cambia tutto: Julia viene investita da un'auto, e riporta dei danni al cervello che ne alterano la memoria e la personalità.
Da quel momento diventa svagata, confusa. Perfino cattiva. E mentre lei si aggrappa al presente, Marissa si tuffa nel passato e, per la prima volta, guarda lucidamente a quell'amicizia che ha plasmato la sua esistenza. Tanto da spingerla, anni prima, a lasciare il suo grande amore pur di non perdere l'amica. Adesso che i ricordi parlano una lingua nuova, Marissa si domanda: Chi è davvero Julia? E fino a che punto ha manipolato la sua vita? Combattuta tra l'affetto nei suoi confronti, e la scoperta di aver vissuto solo attraverso di lei, Marissa comincia così un viaggio dentro se stessa. Per decidere se, in nome del loro legame, potrà perdonare. E cominciare a vivere davvero.
L'esordio di Camilla Noe Pagán è un romanzo toccante e delicato su quella complicata specie di amore che è l'amicizia femminile. Un universo luminoso e insieme imperscrutabile in cui, a volte, scegliamo di perdonare anche ciò che non riusciremo mai a dimenticare.


4 commenti:

Frahorus ha detto...

Cara Anita, dei libri che hai segnalato mi intrigano certamente quello sull'Egitto, ovvero Sphinx) e poi come si può non "gustare" dell'ottimo cioccolato con Il gusto segreto del cioccolato? Mamma mia, Anita, mi hai fatto venire una voglia di girare per librerie... Ma resisto! :) Saluti faraonici!

Glo ha detto...

Interessantissime queste proposte di lettura. Anche a me, infatti è venuta voglia di fare un bel pò shopping in libreria!! :) Un saluto affettuoso!

Anonimo ha detto...

A me ispira molto Il gusto del cioccolato amaro... Ah, che disdetta ho da poco dato fondo al portafoglio e, nel frattanto, l'industria editoriale continua a sfornare prodotti sfiziosi.
Buone letture e buone compere,
Ludo.

Anonimo ha detto...

...é si ci devo propio andare in libreria grazie mille per le dritte ;)
Ciao
Simona:)