Menu Orizzontale

sabato 25 febbraio 2012

Can we talk?

Qualcuno dirà che non c'era bisogno di questo video, ma io voglio sempre chiarire e spiegare quando le cose sembrano incepparsi. Perché ci tengo. A voi e al mio amato blog.

14 commenti:

MemoriaRem ha detto...

Carissima Anita, non è stato semplice guardare questo video. Guardarti negli occhi e vedere che in qualche modo eri rimasta delusa dai tuoi lettori, vedere che talvolta ti mancavano le parole. Capisco perfettamente quanto possa essere difficile mantenere un equilibrio tra il quotidiano di ognuno di noi, tra il blog e le tue iniziative e i tuoi progetti che non solo è giusto che ci siano, bensì spero siano il più soddisfacente possibile e che ti possano rendere ancora più felice!:)
Non concordo con i commenti lasciati dai lettori nel Cbox; credo che non bisognerebbe mai prendersi la libertà di "giudicare" una persona e il suo operato, soprattutto se non la si conosce e se non si conoscono le sue attività, i suoi impegni. Quel che importa è che tu hai creato un blog fantastico, che ha fatto innamorare centinaia di persone e, come tu stessa dici, continuerai a farlo, magari con più pause, con qualche post in meno, ma non abbandonerai la tua passione e i tuoi lettori. Questa è la cosa più importante. Non pretendo una tua risposta a questo commento, spero solamente che io sia riuscita a darti un appoggio in più, proprio come se fossi una tua amica.
Prenditi pure il tuo spazio, i tuoi tempi, perchè è giusto così. Noi saremo qui ad aspettarti e ad apprezzarti.
Ti abbraccio forte,
MemoriaRem

Camilla P. ha detto...

Si sente e si vede, in questo video, quanto tu ci tenga e quanto tu ci sia rimasta male. Io ti mando solo un forte abbraccio <3

AnitaBook ha detto...

Camilla, MemoriaRem... non basterebbero tutti i grazie del mondo per farvi sapere quanto le vostre parole, scaturite dal cuore, abbiano scaldato la mia anima. Anzi, tutto di me.
Vi voglio bene.
Vi abbraccio forte.

julian ha detto...

Ciao anita,è un bel che non mi faccio sentire sul blog, capisco perfettamente anche se io non ne ho uno,come può essere difficile bilanciare la propria vita con un blog e non devi in alcun modo giustificarti con noi lettori, so che ci segui sempre con con attenzione e costanza, per quel che mi riguarda appoggerò sempre qualsiasi decisione tu ritenga opportuna per il blog(anche perchè ricordiamolo è sempre una tua creazione)ed anche se un giorno il blog dovesse chiudere ripenserò a tutti i momenti lieti che ci hai fatto passare parlando della cosa che poi ci accumuna tutti cioè la passione per la lettura.ti mando un grosso saluto ciao a presto :)

Markus ha detto...

Anita... :(
Mi hai fatto sentire male!
Purtroppo i cambiamenti fanno sempre male e, visto che iniziasti con una recensione al giorno e sei arrivata a questo punto, la cosa fa stare male molte persone.
Anch'io sento un po' la tua mancanza e, quando l'angoscia mi prende, vado a rivedere le tue vecchie, vecchissime recensione. Però non mi lamento. Credo sia ingiusto parlarti male alle spalle in quel modo (riferito alla chat box).

Spero che passi presto questo periodo e non vedo l'ora di scoprire qualcosa in più su questo misterioso progetto!

PS: Il tuo blog SARA' sempre il migliore, ricordatelo!!

AnitaBook ha detto...

Julian, Markus, stessa cosa anche per voi. Un grazie gigantesco per la pazienza, la disponibilità e l'affetto sincero.
Un abbraccione, amici.
Anita

Narratore ha detto...

Ani... ti conosco da poco, ma riesco a comprendere benissimo quello che vuoi dire e quello che provi. Anzi, ti dirò, credo anche non si possa giudicare la vita privata di una persona solo dal numero di post che pubblica, è assurdo e soprattutto infantile.
Le promesse si fanno, scivolano, magari si perdono, ma se c'è la volontà tutti possono capire che non vengono mai dimenticate.
A volte basta un solo articolo alla settimana, piuttosto che una serie di inutili post che servono solo a tenere buone le masse.
Per me sei e sarai una grande, qualsiasi cosa tu faccia e dovunque tu la faccia.
Un abbraccio...

Ivanalessia ha detto...

Sinceramente non capisco questi commenti negativi da parte dei tuoi lettori, un blog letterario nasce dalla passione per i libri e Anita tu hai messo il cuore nel tuo lavoro, e si vede, ma nessuno si può permettere di pretendere una partecipazione maggiore, perché il blog è tuo e lo gestisci come vuoi.
Hai tutta la mia comprensione, un abbraccio.

Carlotta De Melas ha detto...

Anita che brutto vedere i tuoi occhi e cogliere l'amarezza e il dispiacere nella tua voce. Tu, e sai quanto lo penso, sei una creatura speciale che davvero rende speciale tutto quello che tocca...Ho avuto la fortuna di conoscerti e ho avuto da subito la conferma di quello che pensavo.Ti voglio bene per davvero e faccio il tifo per te, per il tuo progetto, per la tua vita reale, quella faticosa bella e difficile. Solo così potrai essere te stessa anche sul blog. Chi ti segue saprà attendere, perchè quello che hai creato non è semplice blog ma per davvero Una casa sull'albero.

SilviaLeggiamo ha detto...

Anita, non dovevi nemmeno giustificarti, è normale che uno abbia anche una vita fatta di alti e bassi, non siamo macchine che si programmano e producono in base alle richieste. Penso che chi ti segue non vedendoti dovrebbe solo dispiacersi (al massimo preoccuparsi), ma non attaccarti.
Un abbraccio

Anonimo ha detto...

Il punto è che, quando si crea un blog, inevitabilmente ci si mette un po' a nudo: c'è chi si apre molto al pubblico del web, un po' come te, e chi preferisce mantenere un po' più distinti il soggetto blogger dal soggetto persona, nel suo complesso.

Chi si scopre maggiormente tendenzialmente si sentirà molto più coinvolto nel rapporto con i propri lettori ai quali, a loro volta, verrà naturale sentirsi molto partecipi nell'esistenza elettronica dei blog che seguono e nella vita dei loro creatori. In questo caso attriti e malcontento temo saranno in egual misura che soddisfazione e approvazione.

Rimane il fatto, però, che questo è un blog, non un servizio, e che è normale che il redattore lo gestisca come vuole e secondo le proprie possibilità.

In bocca al lupo per tutto,
Ludo.

P.S. Quando deciderai di prendere in mano Blue, sono quasi certa che riuscirai a divorarlo in poche ore.

Anonimo ha detto...

Anita, il tuo blog non è solo uno spazio dove condividere la passione per i libri, è molto di più...fa sentire a "casa". Fai passare dei bei momenti regalando un sorriso e tanti buoni consigli letterari. Capitano dei periodi in cui si è più impegnati e inevitabilmente cambiano le priorità perchè si è sommersi da tante cose, è normale. Io ti ammiro molto perchè fai tutto con grande impegno e passione, tra l'altro trasmettendo sempre voglia di fare ed ottimismo! In bocca al lupo per i tuoi progetti! Sono sicuro che riuscirai a realizzare grandi cose :) Io ti seguo con piacere!
Roberto

Anonimo ha detto...

Anita il tuo blog è una CASA per noi, per me.
Ti chiedo scusa se le mie parole sono state dure, ma volevano essere solo una mia personale considerazione.
Non immaginavo...
:(

Gemma.

debby82 ha detto...

Ciao Anita!video che esprime a pieno le tue emozioni..
io ti seguo (spesso in silenzio senza commentare) ma ho sempre pensato che non si può giudicare una persona se non si dedica tutti i giorni ad un blog..è un impegno grandissimo e la tua vita la devi vivere fuori! anche se i tuopi lettori ne fanno parte ;-P