Menu Orizzontale

martedì 27 ottobre 2009

Oscar Wilde - Il ritratto di Dorian Gray

video

Ragazzi, dopo aver letto i vostri splendidi commenti sulla puntata di ieri, mi sento ancora più grintosa ed energica. Sono pronta a presentarvi un'altra succulenta lettura, perciò: IL RITRATTO DI DORIAN GRAY, di Oscar Wilde.
Unico romanzo del grande poeta ed esemplificatore del decadentismo, questo libro inebria la mente del lettore con un profumo di delizia e virtù; la storia di Dorian Grey affascina tutti, indifferentemente, e porta a credere - quasi a venerare - alla bellezza dell'arte e alle sue creazioni come a qualcosa di puro ed inafferrabile. Spero, come sempre, di interessarvi all'ascolto.
Alla prossima con L'ora del Libro, amici!

Anita Book

4 commenti:

Violoetta ha detto...

Ecco una grave mancanza nella mia libreria... ma correrò ai ripari al più presto.
Come sempre bravissima,ormai aspetto questo appuntamento con ansia ogni giorno... grazie per questo blog.
Ciao ciao alla prossima. :D

Apetta ha detto...

Bella recensione, brava ^_^ è uno di quegli autori che vorrei avvicinare da una vita ma non arriva mai l'ispirazione e regna sovrano il timore di non trovarlo di mio gusto..
Ti ho lasciato in ritardo un paio di commentini sullo speciale per Halloween!

Ne approfitto per salutarti, domani pomeriggio presto (prima dell'ora del libro =( )parto per la Basilicata e tornerò settimana prossima..
Buon Halloween!! Ciaoooo

AnitaBook ha detto...

@Apetta: nooooooooooooooo!!!!! Mancherai a me (in primis) e all'ora del libro!!!!! Buon viaggio e divertiti tanto! Festeggia un terrificante Halloween, mi raccomando!

ephorus ha detto...

gran romanzo. drammatico. ma di una grandissima attualità vista la foga con cui si insegue il sogno dell'eterna giovinezza, nella chirurgia estetica, nella tv in cui si trovano solo volti giovani e belli. siamo circondati da inconsapevoli dorian gray, e magari lo siamo noi pure un poco. come sono belle le rughe invece: "lasciamele tutte, non me ne togliere nemmeno una. ci ho messo una vita a farmele" disse una volta Anna Magnani al truccatore che voleva toglierle le rughe, prima di un ciak...
alla prossima!