Menu Orizzontale

lunedì 8 novembre 2010

Alex Flinn - Beastly


Oggi, al posto della solita videorecensione, vi parlo di un romanzo che ho terminato di leggere proprio questa mattina e che mi ha perforato anima e cuore, attraverso una semplice recensione scritta (tempo, sempre colpa sua). Il romanzo in questione è questo qui:






Beastly di Alex Flinn, autrice apprezzata all'estero e adesso anche in Italia, pubblicato dalla Giunti Y. Si tratta di uno Young Adult ispirato alla celebre favola de La Bella e la Bestia, più volte rimaneggiata da scrittori, compositori, registi. Un romanzo di formazione, per certi versi, che affronta temi al centro di quotidiani dibattiti: successo, popolarità, bellezza, apparire, egocentrismo, prepotenza, discriminazione, indifferenza. Un libro che tutti i ragazzi dovrebbero leggere, per trovare, all'interno della rilettura moderna della narrazione classica, un agglomerato di insegnamenti indiretti, sottesi ma forti e incisivi, che raggiungono l'obbiettivo e fanno centro. Il protagonista si chiama Kyle Kingsbury, è ricco, bello e desiderato. Figlio di un volto televisivo che non ha tempo da perdere in inutili chiacchiere, conduce una vita che pochi possono permettersi, piena di comodità, lusso sfrenato e abbondanza sprecata. Kyle si gode questa fortuna e adora umiliare la gente che lui definisce "normale" e quindi "anonima e insignificante". Sorriso bianco stampato in volto, sguardo da corteggiatore incallito e approfittatore, Kyle non ha riguardi nei confronti del sentimento e si lascia vezzeggiare da ragazze senza cervello, ma con un corpo da urlo, solo per sfoggiarle davanti agli occhi invidiosi di tutti gli altri, solo per ostentare la sua supremazia indiscussa. Kyle ha decisamente qualcosa da imparare, soprattutto dopo aver compiuto l'ennesimo sgarbo. Si prende gioco di una ragazza, di nome Kendra, nuova arrivata, per via della sua ridicola stravaganza e dei suoi chili di troppo. Purtroppo per il ragazzo, però, Kendra è in realtà una strega sotto mentite spoglie e decreta la punizione che lo getterà nello sconforto e nel tormento più assoluti. Lo trasforma in una bestia orribile e gli concede due anni di tempo per redimere le proprie colpe e comprendere il significato vero della vita, per trovare una ragazza che sappia amarlo per quello che è dentro e non per il suo aspetto esteriore. Kyle è, come dire, un ragazzo spacciato. Se non riuscirà a portare a termine questa "missione" e a rompere, così, l'incantesimo, resterà in eterno un mostro. Diciamo che la trama segue di pari passo le vicende originali, o quasi. Lo stile dell'autrice è scorrevole, fresco e dolcemente poetico. Senza complicazioni, la storia si inerpica, come le rose del giardino che Kyle curerà, sui sentieri del cuore, della consapevolezza e della crescita interiore, andando alla riscoperta di quei valori sani, insostituibili, che fanno preziosa e ancora più magica l'esistenza dell'uomo. Io ho amato tutto di questo romanzo, ogni virgola, ogni pagina, ogni scelta narrativa. Ho sognato, sorriso, mi sono arrabbiata e ho anche pianto. Ammetto anche di aver provato una punta di gelosia per i due protagonisti, Kyle e Linda (non vi ho detto nulla su questo personaggio e continuerò a tacere), perché sono riusciti ad arrivare a una conclusione comune, perché hanno saputo "ascoltarsi", "viversi", "conciliarsi", conquistando i traguardi che tutti noi vorremmo toccare e interiorizzare. Amore. Un diamante dalle mille sfaccettature, brillante e di una rarità leggendaria, raccontato da mille voci, in mille modi diversi, ma con un finale sempre uguale: c'è chi l'ha già incontrato, c'è chi lo incontrerà. Perché l'Amore Vero esiste ed è per tutti.




L'autrice:
flinn_vetrine_thumb_160x220

Laureata all'Università di Miami ha esercitato nel campo della giurisprudenza per 10 anni, anche se il suo desiderio fin da bambina era di diventare una scrittrice. Infatti si ritirò dalla professione e si dedicò completamente alla scrittura, dando alla luce il suo terzo libro (i precedenti due erano stati Breathing Underwater e Diva). Molti tra i suoi sette romanzi sono stati nominati nella lista della American Library Association come miglior libro per young adults. Una curiosità: i libri di Alex Flinn sembrano piacere molto a lettori e lettrici che non amano molto leggere, tanto che molti dei suoi libri sono stati nominati per il premio dedicato ai lettori "recalcitranti" (Quick Picks for Reclutant Young Adults Readers). Beastly è il suo sesto libro, da cui è stato tratto un film, in uscita nel 2011.


Locandina del film e qualche immagine:

3 commenti:

Silvia ha detto...

Bella recensione! Un libro che aspetto di leggere da parecchio!

;-)

Violetta ha detto...

Non vedo l'ora di leggerlo è già in WL e sicuramente andrò a vedere anche il film.
Ciao :)

Michela ha detto...

L'ho letto anch'io e mi trovo d'accordissimo con la tua recensione: anch'io ho amato ogni singola parola di questo libro!! l'ho letto in pokissimo tempo proprio perchè mi ha preso così tanto ke alla fine di un capitolo dovevo subito cominciarne un altro!!
consiglio a tutti questo libro!! :D