Menu Orizzontale

mercoledì 23 marzo 2011

Kreativ Blogger Award: un premio tutto speciale


Ebbene, è successo: il premio Kreativ Blogger Award è stato assegnato anche ad Anita Book. Emozionata ed ebbra di gioia, ringrazio di cuore tutte le colleghe/lettrici/amiche/ - anche i maschietti - che mi hanno voluto omaggiare di questo trofeo molto particolare e assai gradito! Mi piacerebbe nominare singolarmente coloro che mi hanno regalato la magnifica sorpresa ma dimenticherei qualcuno, mi conosco troppo bene. Pazza e smemorata come sono. Perciò, vi stringo in un grandissimo abbraccio amici. Ora, seguiamo il protocollo di questo premio e andiamo a consegnarlo ad altri dieci blogger. Naturalmente non si tratta di redigere una classifica di gradimento né di aprire competizioni. Sapete benissimo che per me non esistono distinzioni e che ognuno di voi è capace di svolgere un lavoro impeccabile mettendosi al servizio e sprigionando tutta la propria creatività. Cominciamo!



testo

Ecco il regolamento:
  1. Trovare 10 blog meritevoli del premio. 
  2. Raccontare 10 cose di me che voi non sapete.
  3. Avvisare i blogger premiati.


1. Scelgo Yuko del meraviglioso blog Livign for Books, perché la stima e l'affetto che nutro nei suoi confronti ha raggiunto livelli altissimi, bucando persino le nuvole. Genuina, radiosa, splendente come sole e stelle. Un vero tesoro. Il suo lavoro è attento e scrupoloso, non si lascia sfuggire proprio nulla. Continua così, piccola Yukiko. 

2. Scelgo Vocedelsilenzio dell'impeccabile blog Il silenzio delle mele. Inguaribile amatore di Joanne Harris, raffinato gentleman, ragazzo dalle mille risorse e dalla scrittura vellutata. Non mi sono dimenticata dei tuoi racconti, sai? Delicati e struggenti senza esasperazioni di stile o di sostanza. Sei un grande, Voce. 

3. Scelgo Keira dell'inimitabile blog The Book-Lover, perché come te non c'è nessuno. Paziente, acuta osservatrice, giudiziosa fanciulla, spirito auteniano, romantica ma allo stesso tempo temeraria. Ora, purtroppo, ha contratto una gravissima forma di damonite cronica e i contatti si son dovuti smorzare per evitare il contagio ma... le voglio sempre un grandissimo bene. Il suo blog è una vera risorsa e ogni tentativo di plagio non regge il confronto.

4. Scelgo Debora, del professionalissimo Sognando Leggendo. Come descrivere la vitalità di questa ragazza? Una forza della natura, un vulcano di idee, una dinamite. Chiacchierare con lei è un vero spasso! Ma, attenzione, Debora non è solo spumeggiante follia. Debora riesce a trovare l'equilibrio, a controllare i nervi anche quando le saltano i cinque minuti, a trasformare le lacrime in sorrisi fioriti. Debora è proprio una ragazza speciale e il suo blog ne è una palese dimostrazione. 

5. Scelgo le magnifiche sorelle del blog Alla Fine del Sogno. Un'accoppiata perfetta tra amore gotico e spensieratezza retrò. Un lavoro curato nei minimi particolari, a partire dalla grafica mozzafiato. Assolutamente sa seguire. 

6. Scelgo Morgana dell'appassionante blog Book of Tales. Forse lei non lo sa, ma seguo con vivo interesse le sue recensioni (lo sapete che legge in lingua?). Trovo che sia da apprezzare la volontà di far conoscere romanzi non ancora tradotti in Italia, pur senza esplicitarlo, e di condividerne impressioni, stimoli e curiosità. 

7. Scelgo Valerio dello strepitoso blog ValerioEm. Giovanissimo blogger ma già super attivo, lettore instancabile e ragazzo dall'animo generoso e buono come il pane. Sono stata felicissima di averlo conosciuto in rete e di aver scoperto le sue mille passioni. Ma avete visto che grafica? Sorprendente! Gestisce una rubrica per ogni giorno della settimana e ha portato avanti uno speciale coi fiocchi in occasione dei 150 anni dell'Italia unita. Non fermarti mai, ragazzo. Mai. 

8. Scelgo Leo del mitico blog Sangue d'Inchiostro. Cosa dire di questo portentoso ragazzo? Motivato da un'energia inesauribile, con un cuore governato da mille desideri e una fame di lettura insanziabile... Al nostro Leo non manca proprio niente! Sorridente, combattivo, pignolo e perfezionista. Tutti dei grandi pregi, soprattutto poi se coltivati con la giusta morigeratezza. Da ammirare. 

9. Scelgo Giuliana dell'entusiasmante blog The Books Passion. Perché lei ti trascina nel suo vortice di magia, umorismo scanzonato, incantevole euforia e tanto altro ancora. Tra di noi è nato subito un rapporto di amicizia, fiducia e sintonia favoloso! Giuliana è sensazionale e le sue recensioni lo sono mille volte di più. Tenetela d'occhio, gente. 

10. Scelgo, per finire, di premiare lo staff di Dusty Pages in Wonderland. Il blog è davvero ben fatto, ricco di sezioni e iniziative volte ad accontentare i lettori più ansiosi ed esigenti. Anche la grafica merita i suoi complimenti. Ottimo lavoro, girls! 


Bene, veniamo al punto due del protocollo. Raccontare 10 cose di me che voi non sapete. Facciamo il contrario? Credo che, a questo punto, siate voi a conoscere più di me che io stessa. Scherzo! Okay, ecco i miei 10 segreti di vita, il lato oscuro di Anita Book. Fatevi due risate. 


testo1. Le rane mi fanno schifo. Lo so, potrebbero essere vittime di un incantesimo e celare l'avvenenza di giovani principi dietro il loro corpicino flaccido e viscido. Mi dispiace, non bacerò mai nessun ranocchio per accertarmene. Quelli che incontro io sono solo ranocchi. Come faccio a saperlo? Ho un certo fiuto, lo sento. L'altra sera, portando il cagnolino a passeggio e uscendo dopo un pomeriggio di pioggia e umidità, abbiamo percorso una strada che è tutta un brulicare di rane e lumache senza guscio. Io mi tenevo a distanza e camminavo come un pezzo di legno. Al pensiero di vederne saltellare qualcuna... Bleah!


testo2. Vado matta per gli adorabili vestini che indossa Jennifer Love Hewitt nel telefilm Ghost Whisper. Ogni lunedì sera - adesso che è cominciata la nuova stagione - me ne resto seduta davanti al televisore con gli occhi che luccicano e un sorriso estatico. Sono troppo belli! Ha uno stile vintage che è tutto sbuffi, svolazzi e vaporosità. Camicette con le maniche morbide a palloncino, gonne scampanate e vita stretta. Per non parlare delle tinte. Meravigliose! Colori tenui, oppure decisi ed estrosi. Conferiscono alla figura un aspetto minuto, dolce e principesco. Incantevoli, davvero. Girovagando in rete, ho scovato un bel po' di siti dedicati alla moda retrò, che a pronunciarla fa pensare immediatamente a qualcosa di classico e stantio ma che, invece, propone una gamma di deliziose alternative ai soliti capi d'abbigliamento. 


testo3. Parlo nel sonno. Già. Ma non aggiungerò altro, anche se mia sorella asserisce che espongo dei discorsi  davvero niente male. Convincenti ed energici. Peccato solo, dice lei, che siano in una lingua incomprensibile! Sgrunt.









testo 4. Sono una maniaca dell'ordine e odio la gente che sposta la collocazione originaria di un oggetto. Non riesco proprio a frenare il nervosismo e mi metto a brontolare a voce bassa. Però non urlo mai, non sono proprio abituata a essere una persona litigiosa; semplicemente, rimetto l'oggetto al suo posto. Anche se dovessi ripetere l'operazione un miliardo di volte, non mi arrenderei. La prima persona con la quale devo combattere per questo problema è la mia sorellina. Cecilia è la mia ragione di vita, le voglio un bene indescrivibile, ma quando lascia alla rinfusa cappotti, quaderni, borse, pennelli, acrilici e tavolozze sporche mi trasformo in un toro inferocito e parto alla carica. Dividiamo la cameretta e bisogna che ci sia collaborazione. E poi, basta solo un po' di zucchero...



testo5. Leggo, scrivo, recensisco e intervisto. Sapete che amo anche cantare? E che sono una ballerina di hip-hop strepitosa? Sulla seconda, però, eliminiamo il "strepitosa".










testo6. Non sono mai stata in Giappone, eppure ho un debole per i gruppi coreani di musica pop. Femminili e maschili. Ora vi presento i miei preferiti. Gli SHINee, cinque ragazzi con la passione per le atmosfere dark e seducenti. Il loro brano di maggiore successo è Ring Ding Dong, che ho fatto sentire a tutto il quartiere e che continua a ossessionarmi con il suo ritornello contagiosissimo. Poi ci sono le DalShabet, sei ragazze con il sorriso sulle labbra e occhioni da cerbiatte, fresche e dalle acconciature perfette (che invidia!), che ballano e cantano la loro squisita Supa Dupa Diva (ho tormentato anche molte blogger con il video di questo pezzo). Per finire, le fantastiche Secret! Anche in questo caso si tratta di quattro fanciulle filiformi con la solarità nel cuore e una tenerezza sconfinata nello sguardo. In testa alle classifiche, la loro frizzantina Shy Boy è riuscita a catturare anche me. Se non l'ascolto almeno una volta al giorno, non mi sento pienamente in forma. Il loro modo di cantare, le melodie all'apparenza infantili ma assai accattivanti, sanno regalarmi l'allegria giusta anche nei momenti più critici. Provate ad ascoltarle anche voi e non ne potrete fare a meno!



testo7. Non vorrei parlare delle mie manie libresche ma questa la lascio passare. Quando la gente osserva la mia libreria e preleva - senza permesso! - uno dei miei amati libri aprendolo senza nessuna attenzione, quasi strappando le pagine dalla loro rilegatura... bé, è meglio che imbocchi la strada verso l'uscita. Il terribile Hulk non è soltanto un personaggio puramente inventato.



testo8. Se un giorno doveste invitarmi a casa per una chiacchierata, vi prego di non tentarmi con prelibatezze a base di zuccheri: non saprei resistere. Sì, sono una golosona! Il cioccolato, per eccellenza, è il mio dolciume prediletto. Al latte, bianco, con granella di mandorle o nocciole intere. A me piace di tutti i tipi e di tutti i colori. Al secondo posto, invece, troviamo la gerarchia delle squisitezze da pasticceria: torte, soufflè, budini, praline, ciambelle, semifreddi, brioche, cupcakes, biscotti. Il vero paradiso sulla Terra! Meglio terminare qui la lista, però, altrimenti le papille gustative iniziano a fare i capricci. Tanto, il concetto l'avete ben afferrato.


testo9. Quasi dimenticavo! Ecco un'altra mia grande passione: collezionare tazze mug. Che cosa sono? Tranquilli, ve lo spiego. Le ho viste nei video di Kristi, la blogger di The Story Siren, e me ne sono innamorata. L'immagine vi aiuterà ad avere un'idea più chiara. Le tazze mug sono in commercio soprattutto in America, perché gli americani sono soliti bere dosi abbondanti di latte macchiato, cappuccino e caffé. In poche parole, si viziano bene. Sono più alte e rotonde delle tazze normali e alcune hanno anche un design molto sfizioso (la mia sorellina, per esempio, me ne ha regalata una che ha il manico a forma di mucca). Le trovo semplicemente irresistibili!



testo
10. Vorrei incontrare Stephen King. Questo è un sogno che custodisco gelosamente da secoli. Bé, proprio da secoli magari no, ma sicuramente da quando ho scoperto il suo genio creativo. Sarebbe un'occasione indimenticabile di stringere la mano a una delle voci più prestigiose e degne della narrativa contemporanea, indipendentemente dalle etichette. Sarebbe un'emozione davvero incontenibile! Sentirlo parlare, potergli strappare qualche autografo e scattare una fotografia insieme per congelare il ricordo. E, naturalmente, gli chiederei di fare un saluto a tutti gli amici del blog. Per il momento, tuttavia, accontentiamoci del sogno e continuiamo ad alimentarlo. Se è scritto nelle stelle, un giorno si avvererà.





9 commenti:

Nasreen ha detto...

Tesoro! lo sai che ti adoro! mi hai praticamente commossa... a volte mi dimentico (o non ci voglio pensare) a come potrei apparire agli ochci delle persone che non sono della mia famiglia. Se mi fermo a pensarci mi demprimo, pensando al peggio... Invece a quanto pare non è vero, non sempre al meno. Grazie, grazie e ancora grazie!

Anonimo ha detto...

Dei gruppi coreani conosci per caso le Wonder Girls.. la loro canzone Nobody è moolto carina!

Keira ha detto...

Grazie per le bellissime parole mia cara Anita!!!!!!Sei adorabile ♥ ♥ ♥

Eruannë ha detto...

Ciao, volevo farti sapere che anch'io ti ho premiata (qui: http://veiled-mirror.blogspot.com/2011/03/kreativ-blogger-award.html)^^

Fine ha detto...

Iniziamo con i grazie grazie grazie!!!!(da parte di entrambe)
Poi.... io voglio Assolutamente vedere un tuo ballo hip-hop !!!! ASSOLUTAMENTE!!!!! XD

Vocedelsilenzio ha detto...

Oh, Anita... ma quanto sei dolce!!! *__* Grazie mille per le belle parole!!!

p.s. abbiamo QUASI una cosa in comune... tu adori i vestiti di Jennifer Love Hewitt, io adoro direttamente Jennifer Love Hewitt. XD

Leo ha detto...

Ani sei sempre di una dolcezza ineguagliabile, non so come ringraziarti guarda *-* Non avrei mai pensato che potesse comparire il mio tra tutti questi blog letterari così famosi :D Grazie, Grazie, Grazie!

Giuliana ha detto...

ti voglio bene!

Debora ha detto...

anita ahahah sono scoppiata a ridere leggendo il numero 2...anche io adoro i suoi vestiti che cambia in ogni 3 scene *.* qui neanche di simili ne riesco a trovare!!! un bacio