Menu Orizzontale

martedì 19 luglio 2011

Burroche?

testo

L'ho fatto! Ho provato, insieme alla complicità di mio cugino e mia sorella, a preparare la Burrobirra. Risultato? Un lacrimatoio. Ci sono rimasta malissimo perché nessuno ha avuto il coraggio di assaggiare la poltiglia spumosa che è venuta fuori. Nemmeno io. Esiste anche un video che ha ripreso tutte le tappe dell'esperimento -- dal supermercato per l'acquisto degli ingredienti fino alle reazioni finali -- ma evito di renderlo pubblico. Sarebbe un'umiliazione. Anita Book che fallisce in cucina è troppo! Hihihi. Però voglio condividere con voi la ricetta di riferimento. Eccola qui: 

Burrobirra alcolica (l'originale, buonissima!!!)
Ingredienti (per 4 persone): 1/2 litro di latte, 1/2 litro di birra scura, 60 g di zucchero, 4 uova, 4 chiodi di garofano, 1 pizzico o 1 stecca di cannella.  
Frullate tutti gli ingredienti e scaldate poi a fiamma bassa fino a quando il composto si addensa, servire subito in tazze o boccali.  
Ricordatevi di berlo quando è caldo (non dimenticate infatti che Harry e Co. parlavano sempre di boccali fumanti di burrobirra) perchè l'uovo e il latte cotti insieme quando diventano freddi tendono a diventare stracciatella (avete presente quella con l'acqua e l'uovo che si mangia a Roma?). Quindi il gusto rimarrà buono ma la consistenza notevolmente diversa. (Fonte)


Credetemi, l'ho seguita alla lettera eppure non aveva affatto un aspetto invitante. Che cosa avrò sbagliato? Mi chiedevo come mai l'assenza del burro visto il nome della bevanda, ma forse è irrilevante. Il problema è che in rete ce ne sono così tante di ricette, per non parlare dei video-test su Youtube (provate a scrivere Butterbeer e divertitevi). Mamma e papà mi hanno preso in giro per tutto il tempo e a me, intanto, usciva fumo dalle orecchie. Ci speravo così tanto! Ma non preoccupatevi, tornerò alla carica e farò un secondo esperimento. Voi vi siete mai cimentati? Di seguito vi lascio alcuni brevi filmati che dimostrano (uhm?) la squisitezza di questa bibita.  






Grazie Ludo! 

10 commenti:

Dave Cappellaio Matto ha detto...

Dell'uvo,dovevate mettere solo l'albume ,altrimenti viene fuori una frittata...quella schiuma bianca sopra è data dall'albume sbattuto.

Mirko-Cullen ha detto...

VOGLIAMO IL VIDEO VOGLIAMO IL VIDEO! xD

torreditanabrus ha detto...

Ai tempi del glorioso forum Panini, ricordo che un forumista fiorentino la faceva. Non lo sento da tempo, posso vedere se qualcuno ricorda come la preparava di preciso :D

Gloutchov ha detto...

Speriamo solo che qualcuno non tenti di fare le caramelle ai mille gusti più uno... quelle mi spaventerebbero davvero!! :D

princessile ha detto...

hihihi.... Anita che ne dici di andare assieme a Hogsmeade e di ordinarne una? Penso che l'ingrediente mancante era solo.... un pizzico di magia!
Scherzi a parte.... almeno ci hai provato!

Anonimo ha detto...

@Gloutchov: hanno fatto le caramelle mille gusti più uno! Beh, non proprio mille... nell'ultimo video la ragazza le assaggia in diretta e, mentre quelle di colore rosa e blu sono buone, quelle color terra sembra sappiano di cibo per cani. Parla molto velocemente, quindi non so quanti siano in grado di starle dietro, ma tant'è. A me piace parecchio la rana di cioccolato.
Ludo.

Bookland: viaggiando tra i libri ha detto...

io per ora ho provato solo le cioccorane comprate in svizzera e di cui conservo ancora la figurina di Allock XD
comunque non sapevo ci fossero le ricette della burrobirra in giro, ma credo che mi limiteró ad assaggiare quella che si vende nel parco divertimenti di HP in America quando un giorno ci andró!Q
Anita aspetto di sapere il risultato del tuo prossimo tentativo!!

Chrysallis ha detto...

Ho sempre voluto bere la Burrobirra! *_* Quasi quasi ci provo anche io a prepararla XD.

AnitaBook ha detto...

Provateci, provateci e poi venite a suggerirmi la ricetta più riuscita. Forse ho sbagliato anche a non prendere una birra scura. Se ci penso... Puah!

TorrediTanabrus, sarebbe fantastico!

Anch'io vorrei una Cioccorana. :(

Libero ha detto...

La fantasia è nei nostri pensieri, metterla in pratica non sempre è possibile, scusate la brutale realtà....non fatevi prendere in giro da promozioni commerciali quanto mai bislacche, ma lettura seguite la lettura.