Menu Orizzontale

lunedì 12 dicembre 2011

Brrr...

Oh, sì. Fa proprio tanto freddo. Non che le temperature siano scese sotto lo zero — da queste parti non succede mai — però potrebbe anche nevicchiare, volendo. Nevicchiare, eh. Dunque, ho delle altre news da riportarvi. Voglio distribuirle nell'arco della settimana, così da non bruciare tutte le sorprese in partenza. 
La prima è rivolta soprattutto agli autori, affermati e non. Ma non sarò io ad illustrarvene i contenuti, bensì colei che ne è direttamente coinvolta. Accogliamo con un caloroso "benvenuta", Roberta Gregorio, responsabile della Chichili Agency, agenzia letteraria tedesca che punta sul virtuale senza privare i sogni degli aspiranti scrittori della loro sostanza e che prepara il terreno per un 2012 pieno di sorprese. 


1. Ciao Roberta, benvenuta. Sono lieta di averti ospite nel mio blog. Prego, accomodati pure. Visto che fuori il tempo non è dei migliori, ti andrebbe una tazza di cioccolata calda? Nel frattempo, vuoi presentarti ai nostri amici lettori? 

Grazie, Anita. Sono felice di essere qui con te nel tuo meraviglioso blog. E devo dire che hai subito individuato il mio punto debole: la cioccolata. Quando manca quella, soprattutto in versione spalmabile, divento nervosa. Però sono una persona abbastanza tranquilla. Severa quando serve e disponibile finché non viene delusa la mia fiducia. Basta sapere queste poche cose per conoscermi. Sono chiara e trasparente.


2. Come è avvenuto l'incontro con la Chichili Agency? 

L’incontro con la Chichili è avvenuto in modo del tutto casuale. Scribacchiavo in quel periodo e avevo inviato delle mie short stories a un editore austriaco. Il giorno dopo ricevetti una telefonata da Karsten Sturm, il Direttore Generale della Chichili Agency con una proposta di collaborazione. Scoprì solo dopo che l’editore austriaco è partner della Chichili Agency e aveva passato i miei testi direttamente al Capo.

3. Agente, scrittrice e lettrice appassionata. Come riesci a gestire la tua vita super-indaffarata?

Aggiungi pure i miei due figli e capirai che qualcosa devo per forza trascurare. Dormo poco, questo è il segreto. Crollo presto solo due/tre volte al mese. Generalmente, ho giornate di 16-17 ore. Non mi pesa. Amo quello che faccio.

4. Vuoi presentarci qualcuno dei progetti dell'agenzia?

Volentieri! Cerco sempre di fare “casino”. Attualmente, è in corso un give away su facebook, creato insieme a Simona Rivelli, una nostra scrittrice. Per le nostre pubblicazioni invece c’è da dire che siamo sempre alla ricerca di nuovi scrittori. Ora che ci penso, vorrei parlarti in particolare di Chills, un nostro seriale (ebook a puntate) che è partito con due puntate. Si tratta di un seriale Horror per il quale cerchiamo ancora short stories… La Chichili Agency Italia è alla ricerca di short stories HORROR da inserire all'interno dell'ebook seriale denominato "Chills" (Brividi). I racconti brevi dovranno essere di ca. 30 pagine A4/60000 battute s.i. (valori assolutamente indicativi). Si prenderanno in considerazione racconti Horror, Splatter, Thriller che saranno valutati e se accettati,   inseriti all'interno della raccolta "Chills", pubblicata in Germania, Svizzera, Austria e Italia. L'autore avrà una puntata personale all'interno della raccolta e un regolare contratto di collaborazione, con il 20% netto di guadagno sul venduto.

5. Come mai avete scelto di intraprendere la strada della pubblicazione virtuale?

Abbiamo scelto il formato digitale, perché è uno dei pochi settori nell’editoria che è  in continua  crescita. È vero che la crescita è lenta, ma d’altra parte costante. Basta pensare alle nuove generazioni: tutti i ragazzini sanno usare gli iPod, iPhone e tablets. Ed è su di loro che dobbiamo puntare. Loro non preferiranno il cartaceo. Avvicinare i giovani alla lettura attraverso le nuove tecnologie è uno dei nostri obbiettivi.

6. Su cosa pensi debba fondarsi il rapporto tra editore e autore?

Come in tutti i rapporti interpersonali, sono fermamente convinta che si debba mettere al primo posto la sincerità. Non guasta neanche la disponibilità. Infondo, se scegli di voler avere a che fare con una persona, devi essere pronto a dare. 

7. Qual è l'obiettivo che si prefigge di raggiungere la vostra agenzia letteraria?

Entro il 2012 vorremmo portare i nostri titoli italiani in tutte le classifiche di vendita dei portali che ci ospitano/ospiteranno. D’altronde, in Germania la Chichili Agency è risultata l’agenzia con il maggior numero di vendite in formato ebook del 2011. Una fetta di successo spetterebbe anche a noi “italiani”.

8. Ti andrebbe di dare qualche suggerimento agli aspiranti scrittori che si sentono un po' scoraggiati dalla realtà editoriale di questi tempi?

Sì. Rimanete con i piedi per terra. Iniziate con piccoli passetti. Rivolgetevi a chi è più esperto di voi. Stringete amicizia con autori che hanno già pubblicato e fatevi dare consigli. Nonostante tutto, non perdete mai la voglia di sfondare. Però siate consapevoli anche dei vostri limiti.

9. Grazie mille, Roberta, per la disponibilità e la gentilezza. Torna pure a trovarci quando vuoi, la porta è sempre aperta. Buon lavoro!

Grazie davvero Anita. È stato un vero piacere chiacchierare con te e sono certa che avremo ancora tanti piacevoli incontri. Anzì, fissiamo già un appuntamento. Magari nel mio blog…





9 commenti:

Rob ha detto...

Vi consiglio di venire a trovare Anita. La sua cioccolata calda è un qualcosa di indescrivibile....mhhh!

AnitaBook ha detto...

Roberta! :D Che onore leggere un tuo commento!

Rob ha detto...

E' un onore stare qui con te. Già che ci sono: che ne diresti di un'altra cioccolata...

AnitaBook ha detto...

Che gusto? Bianca con scaglie di cocco, fondente o al latte con meringhette galleggianti?

Rob ha detto...

OH. MIO. DIO. Le prendo entrambe...

novelli & zarini ha detto...

Brave a entrambe!

Rob ha detto...

E beh, voi offrite solo caffé al vostro bar...Venitemi a trovare di là nel mio blog se volete. =)

novelli & zarini ha detto...

Siamo entrati, ma non c'eri! :-D

Rob ha detto...

Potevate aspettarmi e magari intanto far vedere a Salbertrand quale sarà la sua casa...