Menu Orizzontale

martedì 9 luglio 2013

Blog-Tour di Lady Morgana di Desy Giuffrè. La magia approda anche su L'Ora del Libro


Ed è arrivato anche il mio turno in questo fantastico blog-tour dedicato a Lady Morgana, ultima fatica della tanto amata Desy Giuffrè. Sono molto emozionata, perciò vi chiedo scusa a partire da adesso se dovessero sfuggirmi strafalcioni o stramberie sintattiche. Per chi ancora non sapesse, Lady Morgana è una pubblicazione Fazi in formato ebook (ma io sono certa che presto ci giungerà notizia di una stampa cartacea del volume) che ha fatto la sua comparsa in tutti i migliori store online il 21 giugno e che ha già fatto strage di cuori. Ho avuto la possibilità di leggerlo anch'io e, che dire, mi ha donato un pomeriggio di intense suggestioni e palpiti. Poi voi lo sapete bene, la sottoscritta ha un vero e proprio debole per le storie di magia alla Marion Zimmer Bradley e questa, con l'aggiunta di una spruzzata di modernità, ha saputo rievocare tutta la magica atmosfera che aleggia attorno alla figura di Morgana. In questo post vi sarà data l'opportunità di partecipare a un gustoso gioco con un indovinello da risolvere e di gareggiare per l'assegnazione di un premio speciale: una copia ebook del romanzo e due — sì, ben due — segnalibri personalizzati! Allora, cosa aspettate? Continuate a leggere per scoprire le modalità di partecipazione. Cominciamo. 

ESTRATTO di presentazione:

Gli inferi di quel lago lo accolsero in una coltre spessa e più nera della notte; era come se quell’oscurità avesse una consistenza quasi solida. Fino al momento in cui, di fronte ai suoi occhi spalancati per lo stupore, si creò uno squarcio di luce pura e incandescente, dalla quale si materializzò, come il riflesso di un diamante sfiorato da un raggio di sole, una donna: la sua immagine altera e filiforme era una torcia di luce, ma nonostante ciò, i suoi occhi riuscivano ad avere un bagliore proprio, estraneo al resto dell’energia che emanava. Un bagliore che penetrò Adam fino alle radici della sua coscienza, ferendolo come avrebbe fatto la lama di una spada.
E fu proprio una spada ciò che la Dama del Lago gli mise tra le mani: l’impugnatura d’argento massiccio era scolpita magistralmente, e sosteneva una lama dal taglio spesso e tuttavia leggera alla presa. Sfavillante nel suo magico candore, emanava una vitalità propria, quasi come se fosse stata… viva.
Adam la osservò impugnandola meglio, eccitato come non mai e fiero di poterla tenere in pugno, fino a intravedere in controluce la scritta marchiata a fuoco sulla lama liscia e perfetta. I suoi occhi chiesero un cenno di assenso alla Dama: il cenno giunse, e cambiò il destino di tre giovani anime legate alla magia e a una storia mai dimenticata, da cui dipendevano non solo le loro sorti, ma quelle del mondo intero.
Fu così che Adam lesse l’incantesimo, risvegliando il sangue magico di lei, Morgana. E di lui, Merlino. Condannandoli a vivere secondo gli arcani riti che li avevano resi acerrimi nemici, nonché due astri nel firmamento della magia.
L’antico incantesimo consisteva in poche parole, lettere che rimasero impresse come ferite ardenti nella mente di Adam. Le portò con sé, chiuse nell’antro più remoto della sua conoscenza, senza mai dimenticarle.

Gioco_contest: SCOPRI LA FORMULA MAGICA DI EXCALIBUR E DIVENTA ANCHE TU UN PERSONAGGIO DELLA 

LADY MORGANA TRILOGY!

Esiste un modo che permetta di diventare un personaggio d’autore capace di prendere vita all’interno di una storia che abbiamo imparato a conoscere sin dalla nostra infanzia? Una storia che porta con sé tutto il fascino delle antiche leggende, dove l’amore si fonde in un mix di cappa e spada senza rivali?
Ebbene sì, esiste. Ma sia chiaro: soltanto per chi è ancora capace di credere nella magia tutto ciò sarà possibile. Basterà seguire le semplici regole che adesso v’illustrerò, e le porte di un mondo antico come quello da cui derivano Morgana, Adam e Ian, i protagonisti del mio nuovo romanzo, si apriranno per farvi accedere a una fantastica avventura da condividere insieme!
Per scoprire la formula magica di Excalibur, sarà necessario seguire le diverse tappe del blog-tour dedicato a “Lady Morgana” e andare a caccia delle tre parole chiavi che andranno a formare la stessa.
Come?
Risolvendo la serie di simpaticissimi indovinelli che disseminerò lungo le tappe del tour ricco di premi e imperdibili chicche! :)
Ogni tappa riservata agli indovinelli rappresenterà una sorta di “raccoglitore” in cui dovrete rilasciare le vostre risposte contenenti la parola chiave -ovvero la soluzione all’indovinello di riferimento- a vostro parere corretta.
La premiazione finale coinvolgerà due vincitori:

colui che per primo elencherà due parole chiavi esatte, si aggiudicherà 1 copia digitale di “Io sono Heathcliff”+ 1 copia digitale di “Lady Morgana” + 1 poster autografato + 2 segnalibri personalizzati a sorpresa.

Il vincitore assoluto, invece, elencando per primo tutte e tre le parole chiavi nascoste tra gli indovinelli del Blog-Tour, avrà in premio 1 fantastica collana choco-gioiello realizzata a mano da Chocolate-Rose + 1 copia digitale di “Lady Morgana” + la possibilità di entrare a far parte del magico cast della “Lady Morgana Trilogy".

Al termine del gioco, infatti, io stessa provvederò a mettermi in contatto con il primo classificato, perché sarà lui l’ideatore del nuovo e misterioso personaggio che entrerà in scena niente di meno che in "Lady Morgana” volume II"!
Sì, proprio lui avrà la possibilità di scegliere

- il nome

- il sesso

- le caratteristiche fisiche

- la personalità

- i segni particolari

- la nazionalità

del nuovo personaggio al quale sarà poi mio compito ispirarmi per inserirlo nel cuore della mia nuova storia!
Non mi resta che dare il via alla gara, e vorrei farlo lasciandovi un ultimo consiglio: FANTASIA è la parola chiave per vincere ogni sfida che la vita ci lancia... Usatene sempre molta! Non è mai abbastanza…

3° indovinello:

Chimera senza tempo, ideale che non teme confronti.
Nel suo nome si è versato il mare di sangue che la terra non smetterà mai di piangere.
È la prima delle tre parole cardine di un ideale che ha fatto la Rivoluzione.
Pensiero e parola ne sono padroni, eppure spesso si ritrova ad essere schiava del sistema.
Ogni uomo dovrebbe esserlo, per scoprire il vero senso della vita.

Secondo voi quale sarà la soluzione?
Se pensate di averla trovata non perdete altro tempo e partecipate!

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE — Leggere attentamente
Per tentare la fortuna e prendere parte al contest e al fantastico giveaway vi basterà seguire queste semplici regole. Avete tempo fino al 14 luglio

1. Dovete essere iscritti al blog (che per chi non lo fosse significa cliccare sul riquadro dei lettori fissi e aggiungervi alla lista
2. Dovete lasciare un commento di senso compiuto con la parola che pensate possa risolvere il misterioso indovinello e con il motivo della vostra adesione al contest, insieme naturalmente al vostro indirizzo mail (in caso di vittoria sarete contattati lì)

E adesso, un estratto esclusivo per i lettori de L'Ora del Libro

…Per Morgana nessun altro luogo sarebbe stato più adatto all’incontro che stava per affrontare. Nella Baia di Douglas si ergeva la Torre del Rifugio, antica e preziosa come una pepita d’oro, regina tra cielo e mare; il calore di quelle pietre esposte al vento e alla salsedine la faceva star bene, così come l’abbraccio di colori che il tramonto dipingeva sulle onde al calar del sole.
Il mondo intero, da quella torre, ai suoi occhi assumeva un aspetto diverso: tutto veniva sfiorato da un particolare stato di grazia, che la faceva sentire parte dello spirito dell’isola.
«Spero di non essere troppo in ritardo. Sei qui da molto?».
Morgana attese un attimo prima di rispondere, inspirò a fondo e continuò a mantenere lo sguardo fisso verso l’orizzonte: «Se anche mi avessi fatta aspettare per ore, non me ne sarei accorta. Perdo la cognizione del tempo, qui sopra». Si girò su se stessa, indicando le vecchie mura della torre e dando le spalle alla violacea distesa del mare, dalle cui acque si alzava una fitta coltre di nebbia che rendeva l’atmosfera ancor più intensa.
«Sembra quasi di udire le voci dei marinai cantare le loro storie… tra queste mura è impossibile sentirsi soli», rispose Ian, d’un tratto assorto in chissà quali visioni, l’espressione concentrata e distante anni luce dal presente che in quel momento lo vedeva accanto a Morgana, alla sua storica nemica. Come le era già capitato altre volte, Morgana iniziò a percepire il brulichio di emozioni che si agitava nella mente e nel cuore del ragazzo: una sensazione che in lei sortiva un effetto quasi ipnotico, e che la spinse a darsi una scrollata per ritrovare la forza necessaria a portare avanti il suo obiettivo: «Andiamo al dunque. Ti ho fatto venire fin qui per mettere in chiaro la mia posizione riguardo ciò che mi ha raccontato Adam. Sai benissimo a cosa mi riferisco».
Quello che proprio non poteva sopportare di Ian Morrison, era la facilità con cui lui riusciva a sostenere il suo sguardo. Quegli occhi freddi e inespressivi, la durezza dei lineamenti, la barriera impalpabile che accentuava l’ostilità tra loro… tutto lasciava presupporre le intenzioni decisamente poco amichevoli con le quali lui, immancabilmente, ormai le si presentava.
«Non credo che ci sia altro da dire, Morgana. È comprensibile che Adam abbia voluto dirti come stanno le cose… in fondo, siete sempre stati uniti. Almeno fino ad oggi. Ma adesso sai tutto ed è fondamentale che tu abbia ben chiaro un concetto molto semplice, se desideri realmente mantenere una tregua almeno apparente con il sottoscritto: devi stare lontana da tuo fratello. È l’unico favore che ti chiedo».
Ci volle qualche istante perché Morgana metabolizzasse il concetto e decidesse finalmente di guadagnare qualche punto.
«Stammi bene a sentire, razza di pallone gonfiato: non ho mai preso ordini da nessuno in vita mia, figuriamoci adesso…», continuò, piegando le labbra in un sorriso malizioso, «dopo aver scoperto di essere la strega più famosa di tutti i tempi. Perché è questo che sarei, non è vero?», finì di dire, avvicinandosi a Ian con fare suadente e cogliendolo di sorpresa quando, a pochi centimetri dal suo volto, gli diede uno spintone, che lo fece appena barcollare.
«Non è passato un solo giorno, una sola notte, senza che io mi arrovellassi il cervello nel cercare di dare un senso a tutto questo. Senza che io stessi a chiedermi cos’ho fatto per meritare un simile castigo! Se non fossi continuamente tormentata dalle strane sensazioni che, ad ogni ora che scorre, aumentano d’intensità e mi fanno capire di non essere più la ragazza spensierata di un tempo, ti avrei dato per matto a occhi chiusi. E invece eccomi qui: disperata e senza risposte. Mentre tu… ma guardarti!». Morgana puntò un dito contro Ian, non riuscendo più a trattenere le lacrime, che presero a rigare le sue guance accese d’ira. «Sei talmente sicuro di te e del modo in cui hai deciso di gestire questa dannata faccenda, da sembrare addirittura felice di aver scoperto che, se un giorno lo volessi, potresti distruggere parte del mondo che ti circonda con un solo gesto della mano!», lo accusò con voce carica di disprezzo.
A quelle parole, e notando che Morgana aveva per il momento finito di riversargli contro tutta la rabbia covata in quei giorni, Ian avanzò di qualche passo verso lei. Lo fece lentamente e senza distogliere gli occhi dal colore metallico da quelli della ragazza, adesso intimorita dalla sua presenza, lasciando che ogni suo minimo movimento le rimbombasse nel petto.
«Sei tu ad avere questo potere, Morgana. Non  io. Saresti in grado di portare desolazione ovunque decidessi di andare. Potresti eliminare chiunque incroci il tuo cammino… chiunque. Ma non me». Si fermò soltanto quando le fu tanto vicino da riuscire a serrarle la gola con una mano. Morgana sentì le sue dita scottanti avvolgerle la linea sottile del collo con una presa ferma e decisa, ma non violenta. Ian aumentava la stretta con cautela, come se fosse in attesa di una sua reazione.
«Non senti anche tu quest’energia impetuosa che ti scorre dentro? Non provi nei miei confronti la stessa avversione che io sento per te? È qualcosa che lancia il suo richiamo da lontano… è qualcosa che non si può cancellare. È il nostro destino, Morgana».
Le parole che Ian aveva pronunciato in un perfido sibilo, soffiandole sul viso di Morgana con fare provocatorio, suonarono alle orecchie della ragazza come la peggiore delle condanne che si sarebbe potuta abbattere su di lei. L’inaccettabilità di quell’unica certezza, che la rendeva acerrima nemica di quel ragazzo per cui sentiva di provare sentimenti profondi e sconosciuti, infiammò ogni suo nervo di un’energia selvaggia e prepotente; a una velocità che impressionò lo stesso Ian, una forza invisibile liberò il collo di Morgana dalla sua stretta, mentre gli occhi di lei si accesero di lampi vermigli che andarono ad oscurare il loro verde limpido.
I loro corpi non si sfioravano neanche, eppure erano costretti a quella lotta magica ed estenuante di fronte alla quale nessuno dei due sembrava volersi arrendere.

18 commenti:

Stasant Antico ha detto...

Libertá

Sophie ha detto...

per me la parola è libertà! :)

Bliss Silverleaf ha detto...

Secondo me la risposta è Libertà!

Dunque, avendo già letto il libro posso dire che non avrei esitato a partecipare a questo splendido blogtour neppure sotto tortura! E' davvero un'idea geniale, oltre che coinvolgente e molto particolare, e non nego di essere attratta da questo magnifico contest che permetterà al vincitore di diventare un personaggio di questa trilogia. Insomma, quale appassionata lettrice esiterebbe??

la mia email: mylittlerainbow@live.it

Lara ha detto...

Libertà!!!

Sophie ha detto...

Questo blog tour mi intriga sempre di più e la voglia di leggere Lady Morgana aumenta ad ogni tappa! :)
sofia.p93@outlook.com
Incrocio le dita! :D

Lara ha detto...

ho avuto fretta di aggiungere la parola chiave, scusate!! mi piace moltissimo questo blog tour e specialmente la possibilità che ci ha dato Desy di vincere tutti questi stupendi premi! non vedo l'ora di leggerlo per questo motivo salto a più pari gli estratti per non rovinarmi la sorpresa!!! alla prossima tappa!

Stasant Antico ha detto...

Ops anxhe io ho avuto fretta non vedo l'ora di tuffarmi nella magia del secondo libro di desy giuffrè

AnitaBook ha detto...

Accipicchia! Ragazzi, siete stati super veloci! Scommetto che eravate lì, appostati dietro lo schermo in attesa del post. Vi adoro. Però non dimenticate di inserire le vostre mail. ;)

Lara ha detto...

Mail: stellenelliperuranio@gmail.com

effettivamente ero appostata da questa mattina poi mi allontano per un bacio al nipotino che non vuole dormire ed ecco il post!!!

AnitaBook ha detto...

Vi ho fatto attendere, colpa mia! Mi farò perdonare. Un bacio al tuo nipotino anche da parte mia. <3

Anita Blake ha detto...

Libertà

CRAZY GIO ha detto...

Si è scatenato l'inferno vedo AHAHAHAH anche per me la parola è libertà in ogni caso!
Ho adorato Lady Morgana perché è pieno di magia, di sogni e di speranza. Desy ha saputo legare bene la tradizione con la modernità e questo elemento è sicuramente la chiave in più del romanzo.

Email: ruggiero.giorgia90@gmail.com

Stasant Antico ha detto...

Antonio.a.antico99@gmail.com

Lara ha detto...

il nipotino ricambia!!! lui adora distribuire bacetti e allargare le braccia per dimostrare il bene che vuole =)

sorairo ha detto...

Ieri ho controllato più volte il blog eppure non ho trovato nulla! Il lavoro ha chiamato ed ecco che leggo ora...Mi sa che non è destino che io sia puntuale al blogtour! Ma non per questo posso smettere di seguirlo, ci mancherebbe!
Sicuramente la soluzione è libertà!
dianosky@live.it

Federica Forlino ha detto...

Anche per me la soluzione è "libertà" :D
Questo blog tour è una fantastica iniziativa!
la mia mail è: federica.forlino@alice.it

Silvia Castellano ha detto...

E' la libertà, questa parola stupenda di cui molti dimenticano il significato!
siami già alla terza tappa e stavolta quasi me la perdevo!!!!

Silvia Castellano ha detto...

adoro il modo di scrivere di Desy e Morgana e il ciclo arturiano hanno fatto sempre parte della mia vita! spero si poter leggere presto il romanzo! e mi piacerebbe vincerlo! :)
la mia email: kristencastellano@hotmail.com