Menu Orizzontale

mercoledì 4 dicembre 2013

DEAR SANTA. Una nuova rubrica per una valanga di consigli sugli acquisti natalizi.


Buon mercoledì, miei amati lettori. Mancano poche settimane alla festa più magica dell'anno ma già se ne avverte l'atmosfera nell'aria e nelle vetrine dei negozi agghindate con lampadine colorate e graziosi alberelli sfavillanti. Anche il blog si è vestito per l'occasione. La grafica è cambiata, anche se continuerò ad apportare modifiche e a lavorarci, e così i suoi contenuti. Voglio regalarvi post che parlino di consigli per gli acquisti natalizi e dolci ed estrosi accessori tematici che vi incuriosiscano e possano offrirvi validi spunti per regali da donare e da tenere. Ne ho una montagna da proporvi già pronta! Questa prima sfilza di suggerimenti riguarda i libri, in particolare letture per l'infanzia. Sono certa che vi piaceranno un sacco e che troverete ottime ispirazioni. Taccuino alla mano, gente, Babbo Natale si prepara anche quest'anno ad accontentare i nostri desideri. 

Fascia d'età: 4-6 anni 



LE QUATTRO STAGIONI DI BOSCODIROVO 
di Jill Barklem (Emme Edizioni)

Boscodirovo si trova sull'altra riva del ruscello, tra i campi. Se riuscite ad arrivarci, e osservate attentamente tra i rami e le radici aggrovigliate, potrete scorgere un sottile filo di fumo uscire da un minuscolo camino, oppure, attraverso una porticina aperta, vedrete una ripida scala che sale all'interno di un tronco d'albero. E qui che abitano i topolini di Boscodirovo. I topolini di Boscodirovo sono sempre molto indaffarati, ma trovano anche il tempo per divertirsi. Durante tutto l'anno il volgere delle stagioni è segnato da ricorrenze: il compleanno di un piccolino o i festeggiamenti per il primo giorno di primavera... insomma, per far festa ogni occasione è buona!

FROZEN — IL REGNO DI GHIACCIO 
(Disney)

La principessa Elsa è la primogenita della famiglia reale di Arandelle e, in virtù di ciò, destinata ad ereditare lo scettro. Elsa è sempre stata una ragazza dall'animo buono, molto legata a sua sorellina minore, la vivace Anna. Ma Elsa è nata col dono - o con la maledizione, per alcuni - di poter manipolare ed addirittura creare ghiaccio e neve. Il potere non è mai stato facile da controllare per Elsa, finché un giorno la situazione le sfugge totalmente di mano durante una grande festa, ed il suo potere incontrollato viene presto etichettato come "stregoneria". Elsa, velatamente spaventata da tutta la vita, decide di fuggire, lasciandosi alle spalle una Arandelle imprigionata in un inverno perenne. La giovane Anna, soprattutto col suo caratterino, non è certo intenzionata a dire addio a sua sorella maggiore ed a lasciare che l'incresciosa situazione del regno resti tale. Anna non resterà sola a lungo durante il suo viaggio, a lei si unirà Kristoff, un giovane con ottime ragioni dalla sua: lui e tutti i membri del suo gruppo vendevano ghiaccio per vivere. Con la compagnia di Sven, la renna di Kristoff, ed il bizzarro e mezzo matto Olaf, un pupazzo di neve dotato di vita propria, il gruppo mal assortito dovrà sfidare le insidie delle montagne e del ghiaccio perenne alla ricerca di Elsa, ormai conosciuta come la Regina delle Nevi.


RACCONTI ILLUSTRATI PER I BIMBI (Edizioni Usborne)
Tanti racconti d'avventura in questa raccolta per i maschietti, da classici come Sinbad il marinaio a storie originali di robot, cavalieri e mostri.

RACCONTI ILLUSTRATI PER LE BIMBE (Edizioni Usborne)
Tanti racconti emozionanti in questa raccolta per le femminucce, da classici come La principessa sul pisello a storie originali di sirenette, fatine e principesse.

COME CREARE UNA CASA PER LE FATE DEI FIORI 
di Cicely Mary Barker (Fabbri)

Mille suggerimenti per ospitare una fata nella propria casa e creare per lei un giaciglio accogliente. Un volume ricco di illustrazioni, lettere, foto d'epoca, pop up e una vera casa per le fate.



C'ERA UNA VOLTA 
di Benjamin Lacombe (Rizzoli)

Un'apertura per ciascuna delle grandi storie per l'infanzia, niente parole: un libro da guardare insieme, un bambino e un adulto, per raccontare e raccontarsi le fiabe seguendo i suggerimenti e le suggestioni delle immagini mobili. Sono quadri, ma non solo. Sono fiabe, ma non solo. E un libro, ma non solo. Le più belle fiabe sono diventate quadri. E un libro di fiabe è una galleria d'arte.









FIABE TUTTE DA RIDERE di Italo Calvino (Mondadori)
Una volta ci fu un Re che aveva due figli gemelli: Giovanni e Antonio... Così inizia la fiaba II palazzo delle scimmie, in cui un futuro re deve prendere in moglie... proprio una scimmia! I cinque scapestrati, invece, con le loro "arti" riescono a gabbare il re di Francia e la sua pazza figlia. E poi ci sono II soldato napoletano e due suoi amici che, sfidando i giganti, si trasformano in re e duchi. E furbi sono anche Cricche, Crocche e Manico d'Uncino che fanno una scommessa per vedere chi è il "mariuolo più fino". Mentre il povero Giufà è il protagonista di ben quattro fiabe, nelle quali si dimostra più allocco che mai: prima vuole vendere una tela a una statua, poi si fa truffare perfino dalle mosche, e infine decide di far finta di morire per non pagare i suoi debiti. Ma una buona dose di legnate nelle storie da ridere non manca mai ed è quello che accade nell'ultima, Giufà e l'otre. Otto racconti per ridere insieme dell'imprudenza, della sbadataggine e della furbizia del popolo, illustrati da Fabian Negrin. Le Fiabe italiane racchiudono il tesoro della tradizione fiabistica popolare degli ultimi cent'anni. Da quello scrigno Calvino stesso ha selezionato per i più piccoli queste storie, in cui le vite di persone e animali si intrecciano a magia e meraviglia senza tempo.

FIABE UN PO' DA PIANGERE di Italo Calvino (Mondadori)
"Una volta si racconta che c'era sette figlie tutte femmine, figlie d'un Re e d'una Regina..." Così inizia la favola di "Sfortuna", in cui una tenace principessa riesce a trasformare la sua cattiva Sorte. E poi c'è la storia di "Bellinda e il Mostro", in cui una giovane generosa e sensibile si sacrifica e ama oltre le apparenze. "L'Uccel Belverde" racconta di intrighi familiari, figli coraggiosi e inganni svelati, mentre "Pomo e Scorzo" narra di maghi, fate e incantesimi in un crescendo di colpi di scena. E infine "Il Principe canarino", in cui l'amore trionfa a dispetto della crudeltà! Cinque fiabe che non fanno piangere davvero, ma che commuovono solo un po', illustrate da Desideria Guicciardini con raffinatezza e partecipe stupore. Le Fiabe italiane racchiudono il tesoro della tradizione fiabistica popolare degli ultimi cent'anni. Da quello scrigno Calvino stesso ha selezionato per i più piccoli queste storie, in cui le vite di persone e animali si intrecciano a magia e meraviglia senza tempo.

FIABE PER I PIÙ PICCINI di Italo Calvino (Mondadori)
C'era una volta un gallo che andava girando per il mondo... Così inizia la favola di Gallo Cristallo e del lupo che, come ogni lupo che si rispetti, è sempre affamato. E c'era una volta un branco di Ochine, costrette a difendersi da una volpe, molto molto astuta. E poi Il bambino nel Sacco, Pierino Pierone, "alto così", preso di mira dalla Strega Bistrega, e Cecino, un bambino piccolo come un cecio, tanto da entrare in una tasca. E c'erano, infine, anche I due Gobbi, che speravano di disfarsi, una buona volta, della loro gobba... Cinque racconti della tradizione, per piccini e non, incastonati nelle illustrazioni di Giulia Orecchia.

FIABE DI ANIMALI MAGICI di Italo Calvino (Mondadori)
"C'era una vedova con un figlio che si chiamava Giuanin." Così inizia la favola del "Mago Corpo-senza-l'anima" e del giovane coraggioso che lo sfida facendosi piccolo come una formichina... E c'era una volta "La Rosina nel forno", una bambina bellissima con una sorellastra cattiva come una serpe, non certo generosa come "La biscia" e i suoi tre doni magici. C'erano poi "I tre cani", Spezzaferro, Schiantacatene e Spaccamuro, tipi con cui non si scherza affatto, e infine il povero Peppi "Sperso per il mondo", che con l'aiuto di un vecchio bue e tanta astuzia conquisterà una fortuna. Ranocchie parlanti, aquile riconoscenti, leoni invincibili e tanti animali magici popolano queste cinque fiabe, che destano stupore come il tratto incantato e giocoso delle illustrazioni di Gaia Stella.

UNA VIOLA AL POLO NORD 
di Gianni Rodari (Einaudi)

Una mattina al Polo Nord, l'orso bianco fiutò nell'aria un odore insolito e lo fece notare all'orsa maggiore (la minore era sua figlia). "Che sia arrivata qualche spedizione?" Furono invece gli orsacchiotti a trovare la viola.




LE MILLE E UNA NOTTE 
(Edizioni Usborne)

Riccamente illustrate e riadattate, queste nove storie tratte da un classico della letteratura di tutti i tempi sapranno incantare ogni lettore. Rilegato, con fettuccia segnalibro.





LE PIÙ BELLE FIABE DEI FRATELLI GRIMM 
di Geronimo Stilton (Piemme)

"Cappuccetto Rosso", "Biancaneve e i sette nani", "Hansel e Gretel", "Il principe ranocchio", "Raperonzolo": cinque fiabe tra le più amate dai bambini di tutto il mondo. Tra streghe malvagie, incredibili trasformazioni, bambini coraggiosi e bellissime principesse, cinque magiche storie per sognare sulle ali della fantasia.




Per oggi è tutto, miei cari, a domani con un'altra carrellata di consigli!


4 commenti:

Cristina Lee ha detto...

Ciao Anita, la nuova grafica sprizza natale da tutti i pori! E' bellissima, complimenti! Frozen mi incuriosisce tanto, dopo aver visto il buffissimo trailer con il pupazzo da neve non poteva non farlo :)

Francy NeverSayBook ha detto...

Noooo *.* Che grafica carina! Il libro di Geronimo Stilton dei Fratelli Grimm mica lo conoscevo! Sembra un buon regalo!

Sospiri di Aylad ha detto...

Cara Anita, non scrivo molto, ma ti seguo spesso. Volevo dirti che ho molto apprezzato questo tuo articolo sui libri per l'infanzia, a noi mamme fa sempre molto piacere! un abbraccio

AnitaBook ha detto...

Innanzitutto contentissima che la grafica vi piaccia. :) Trovo che manchi ancora qualcosa ma ci lavorerò in questi giorni. FROZEN l'ho anche sfogliato ed è davvero ben fatto! *__________* La versione delle fiabe dei Fratelli Grimm narrate da Geronimo Stilton è un gioiellino. Adoro tutto dei libri di Stilton. L'impaginazione, i colori, le storie... Tutto!
Alla dolcissima mamma Ayland (ti chiamo così per praticità), invece, mando un abbraccio gigantesco e anticipo che arriveranno altre sorprese dedicate ai più piccoli. Nel loro mondo ci abiterei anch'io. Per l'eternità.